Il padre di Amy Winehouse: ‘Il suo spirito mi viene a fare visita regolarmente’

Il padre di Amy Winehouse: ‘Il suo spirito mi viene a fare visita regolarmente’

Mitch Winehouse, il padre dell’interprete britannica morta all’età di 27 anni il 23 luglio del 2011, ha rilasciato un’intervista al Sun dove ritorna a parlare della tragica scomparsa della figlia. Nell’intervista al Sun Mitch racconta di sentire ancora la presenza della figlia attraverso una serie di "strani avvenimenti". Racconta il padre:

Abbiamo i nostri momenti, in particolare il giorno del suo compleanno, il 14 settembre. È molto difficile. Dopo tre anni stavo pensando che forse un giorno sarebbe tornata in qualche forma, e lo ha fatto - non fisicamente, ma spiritualmente – lo fa in continuazione. Non so da dove iniziare a raccontarti quanto lei sia in torno a me

Continua Mitch: "Ci sono stati molti strani avvenimenti. Il suo spirito viene e si siede all'estremità del mio letto. Si siede e sembra proprio lei, con il suo bel viso e mi guarda. Le dico: 'Stai bene?'. Perché mi innervosisco quando lei è lì". "Ma è confortante sapere che lei è qui e intorno a me".

Il padre di Amy ha raccontato anche che poco dopo la morte della figlia, ha creduto di essere stato visitato dallo spirito di Amy sotto forma di merlo proveniente da uno dei suoi tatuaggi. Il tatuaggio era accompagnato dalle parole "Non tagliarmi mai le ali".

Prosegue Mitch nell’intervista:

La settimana dopo la sua morte, ero a casa di mia sorella e abbiamo sentito un tonfo e un merlo, che sembrava identico al quello del tatuaggio di Amy, è volato attraverso i vetri. Siamo andati a prenderlo e lo abbiamo messo su di un trespolo. La notte poi è tornato e si è appollaiato ai miei piedi. Poi lo abbiamo rimesso di nuovo sul trespolo ed è tornato in mezzo a noi e ha cantato. Ora vedo merli tutto il tempo; tu penserai: 'è solo un uccello' ma è lei, ne sono sicuro

Ci sono così tante cose che mi accadono che non so spiegare

 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.