Pink Floyd e Who: la recensione del Melody Maker dello storico concerto di fine anno al Roundhouse di Londra del 1966

Pink Floyd e Who: la recensione del Melody Maker dello storico concerto di fine anno al Roundhouse di Londra del 1966

Il sito della storica sala concerti di Londra, The Roundhouse, per celebrare i suoi cinquant'anni di vita, ha condiviso sulla propria pagina web la recensione scritta da Nick Jones del Melody Maker, del leggendario concerto di fine anno del 1966 che ha visto come principali protagonisti i Pink Floyd e i The Who.

Qui di seguito il post pubblicato dalla pagina Facebook dei Pink Floyd per augurare buon anno ai propri fan:

Il Roundhouse è un ex edificio industriale situato a Londra che negli anni sessanta fu adibito come sala da concerto e, nel corso degli anni, ha ospitato leggende della musica come Pink Floyd, The Who, Alexis Korner, Cyril Davies, Rolling Stones, David Bowie, Jimi Hendrix, Led Zeppelin, The Doors, Ramones, Bob Dylan e Oasis.

Due mesi e mezzo dopo l'apertura, il Roundhouse ha ospitato il "Giant Freak-Out All Night Rave" per celebrare la notte di Capodanno del 1966. L'evento, iniziato alle 10 di sera e finito all'alba, presentava alcuni dei più grandi spettacoli rock psichedelici dell'epoca.

La recensione pubblicata sul sito descrive i Pink Floyd: “Capaci di creare un suono promettente e alcune immagini molto belle che attirano molta più attenzione del gruppo stesso, mentre si fondono, fioriscono, scoppiano, crescono, dividono e muoiono”. Gli Who in grado distruggere le barriere del suono e alcuni membri del pubblico in topless affrontare temperature gelide. I partecipanti erano descritti come “Emancipati dalla schiavitù sociale nazionale”.

Leggi sul sito del Roundhouse l’intera recensione.

Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.