L'ombra del secondary ticketing sui biglietti per il tour dei Maneskin

L'ombra del secondary ticketing sui biglietti per il tour dei Maneskin

Se siete alla ricerca di biglietti per i concerti dei Maneskin, mettetevi l'anima in pace. La situazione, al momento, è quella che vedete nello screenshot qui sotto (e anche le due nuove date sono vicine al tutto esaurito).

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/gWwi_n6BDjHuGc2riB0-owJUIys=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/maneskin-sold-out.png
Ma come è possibile che i biglietti siano andati esauriti, per tutte le date, in così poco tempo?

La band romana rivelazione dell'ultima edizione di "X Factor" ha annunciato lo scorso martedì, 20 dicembre, le date del suo tour, in partenza a metà febbraio: il calendario prevedeva originariamente quattordici appuntamenti, tutti ospitati da club medio-piccoli italiani (come il Viper di Firenze, circa 600 posti in piedi, o la Santeria Social Club di Milano, capienza di circa 500 persone). Le vendite dei biglietti si sono aperte nella mattina di ieri, giovedì 21 dicembre, ma acquistare i tagliandi si è rivelata un'impresa difficile per i fan dei Maneskin: le date sono andate tutte sold out nel giro di pochissimo tempo.

A poche ore dall'apertura delle vendite, sono stati così annunciati nuovi appuntamenti: si è deciso di raddoppiare le date di Bologna, di Milano e di Roma e di annunciare due nuovi concerti non inclusi nel calendario originale, quello in programma per l'8 marzo al The Cage Club di Livorno e quello del 26 marzo al Live Club di Bassano Del Grappa. Ma in pochi minuti sono terminati anche i biglietti per le nuove date.

Alcuni fan dei Maneskin, però, hanno cominciato a notare che man mano che i biglietti venivano esauriti sull'unico canale ufficiale attraverso il quale era possibile acquistarli, TicketOne, finivano sui siti di secondary ticketing. Ovviamente a prezzi maggiorati: quasi 450 euro per un solo biglietto.

La situazione ha spinto Vivo Concerti, la società che organizza il tour della band, a pubblicare sui suoi canali social ufficiali una nota rivolta proprio ai fan della band che non sono riusciti ad acquistare il biglietto, invitandoli a diffidare ai siti di secondary ticketing e promettendo nuovi aggiornamenti:

"Ci teniamo a sottolineare che, in nessuna maniera, ci affiliamo ai meccanismi del secondary ticketing. La nostra priorità siete voi, che fate sì che tutto questo sia possibile ogni giorno (e per questo vi ringraziamo). L'unico vero canale ufficiale in cui è possibile acquistare in maniera trasparente è TicketOne. Sconsigliamo caldamente l'acquisto di biglietti fuori dai circuiti autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali o sul nostro sito. Stiamo lavorando per voi e vi terremo aggiornati".

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 22 dicembre, sono state dunque annunciate due nuove date: una in programma per il 20 aprile a Milano (Santeria Social Club), l'altra in programma per il 22 aprile a Roma (Quirinetta).
I biglietti per queste due nuove date saranno in vendita dalle ore 10 di domani, sabato 23 dicembre.

AGGIORNAMENTO DEL 23 DICEMBRE, ORE 12.15
Il promoter Vivo ha diramato un'ulteriore dichiriazione, tramite il suo ufficio stampa, che riportiamo così come abbiamo ricevuto:

Vivo Concerti si affida esclusivamente a Ticketone per la vendita proprio per facilitare il controllo. Sono sempre in atto verifiche tramite i loro sistemi. I controlli effettuati da Ticketone sui venduti fino a oggi vedono una media di acquisto di 2.5 biglietti a persona e circa l’80% prevede la spedizione via corriere con ritiro, che ne garantisce piena tracciabilitá. Eventuali acquisti sospetti, rilevati grazie alle verifiche, vengono bloccati. Questi sono alcuni dei parametri di controllo utilizzati che già rendono evidente la lotta al secondary ticketing.

 

 

Scheda artista Tour&Concerti Testi
25 ago
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.