Ivano Fossati, questa sera a Novara il ritorno sul palco per uno show dedicato a Gershwin: 'Non mi annoio, anche senza concerti. E sui giovani vi dico che...'

Ivano Fossati, questa sera a Novara il ritorno sul palco per uno show dedicato a Gershwin: 'Non mi annoio, anche senza concerti. E sui giovani vi dico che...'

Come riferisce La Stampa nella serata di oggi, venerdì 22 dicembre, Ivano Fossati ad esibirsi sul palco del Teatro Coccia di Novara, insieme all'Orchestra Sinfonica di Mantova, per lo spettacolo "Gershwin in Love", omaggio musicale al grande compositore di Brooklyn che vedrà il cantautore genovese prestare la sua voce in qualità di narratore della vita dell'artista.

"Solo un pazzo avrebbe detto no [all'offerta di Renata Rapetti, direttrice artistica del teatro e ideatrice dello spettacolo, ndr]. Ho lavorato con grande cura: dietro c’è un amore antico", ha spiegato Fossati: "Comprai il primo disco di Gershwin a 17 anni. Raccontarne la vita straordinaria, e con sessanta musicisti alle spalle, è una doppia felicità. Un grande onore. C’è tanto da dire su questo artista: una sera sola non basta. Torno sul palco dopo un po’ di anni, dal 2012. Forse all’inizio avrò il terrore di una volta. Ma sono così curioso di vedere come verrà che vorrei farlo già adesso".

Sul suo ritiro dalla scena, l'artista ha commentato: "Continuo a fare il mio mestiere ma cambio sguardo e orizzonti. Sono sempre autore e produttore. Ho detto stop ai concerti. E non mi annoio. Viaggio con mia moglie. Ho il piacere di tenere il laboratorio all’Università di Genova sull’industria della produzione musicale: non è per 'fare i cantanti' ma per lavorare dietro e dentro la musica. Esperienza bellissima con ragazzi svegli. Imparo anch’io da loro. Sono giovani meravigliosi, chissà. Sento di lasciare una bella traccia. Mi piace quando mi cercano. Ho lavorato con Noemi e Mengoni: mi sono divertito molto. Sono artisti non ancora nella fase del 'sapere tutto'. La musica si fa anche con umiltà e fatica". Tranchant, di contro, il giudizio di Fossati su talent show musicali: "Un affare anzitutto per la tivù".

Baglioni, a giudizio del collega, è "la persona giusta al posto giusto [come direttore artistico del prossimo Festival di Sanremo, ndr]. Artista e uomo corretto. Se c’è qualcuno che può cambiare con autorevolezza Sanremo, ormai polveroso, è lui. Quando l’ho saputo, ho detto: 'Una bellissima notizia'".

Sul sito ufficiale del teatro Coccia, i biglietti per lo spettacolo risultano ancora disponibili.

Dall'archivio di Rockol - racconta Giorgio Gaber
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.