NEWS   |   Italia   |   03/01/2018

Roberta Faccani - la recensione di "MATRIOSKA ITALIANA"

Thank you for trying AMP!

You got lucky! We have no ad to show to you!

Torna Roberta Faccani con un nuovo album, "Matrioska italiana", arrivato a quattro anni di distanza dal precedente, "Stato di grazia". 14 brani lo compongono: 3 inediti (“Ventiquattrore”, “L’altra metà di me”, “Non sai il mio nome”) e 11 grandi successi italiani divenuti celebri anche in Russia e che ancora oggi mantengono una certa popolarità. Per la Faccani questo è un modo di rendere omaggio e ringraziare questo Paese, che negli anni, nei tour con i Matia Bazar, l'ha sempre accolta calorosamente.

"Matrioska italiana" costituisce per Roberta anche una grande sfida: nessuna delle 11 canzoni è stata stravolta. E se questo da un lato può essere visto come un segno di rispetto per la tradizione, dall’altro comporta un rischio: quello di risultare semplicemente una "copia" dell'originale. È possibile dare un tocco personale anche a dei grandi classici? Non per tutti, ma per la Faccani sì. La sua impronta distintiva c’è comunque... E si sente. È la sua voce, graffiante, potente. Una voce che, per estensione e per profondità, lascia il segno su qualunque cosa tocchi.

 

 

Leggi la recensione completa di "MATRIOSKA ITALIANA" cliccando qui

Thank you for trying AMP!

You got lucky! We have no ad to show to you!

 

Rockol.com s.r.l. - P.IVA: 12954150152
© 2018 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Privacy policy