Michael Jackson, il tribunale respinge le accuse di molestie del coreografo

Michael Jackson, il tribunale respinge le accuse di molestie del coreografo

Un giudice della Corte di Los Angeles ha respinto nella giornata di ieri, martedì 19 dicembre, la causa dal coreografo Wade Robson nei confronti di due società legate a Michael Jackson, la MJJ Productions e la MJJ Ventures, da lui accusate di essere state corresponsabili di alcuni presunti abusi sessuali che il compianto Re del Pop avrebbe consumato su alcuni minori, tra i quali lo stesso Robson.

Nel settembre dello scorso anno Wade Robson, che oggi ha 34 anni e che collabora come coreografo con popstar del calibro di Britney Spears, aveva trascinato in tribunale le due società legate a Jackson accusandole di essere state in parte responsabili delle violenze da lui subite da ragazzino da parte della popstar: Robson aveva raccontato di aver incontrato Jackson quando aveva solamente 5 anni e aveva sostenuto di essere stato vittima di presunti abusi sessuali per otto lunghissimi anni.

Il giudice di Los Angeles che si è espresso sulla vicenda ha dato torto al coreografo e ha definito le due società come "non responsabili". Non solo: ha anche ritenuto non credibili le accuse di Wade Robson, che nei primi anni del 2000, durante il processo che vide Michael Jackson difendersi in tribunale da altre accuse di presunti abusi sessuali, negò di essere stato vittima di episodi del genere da parte del cantante: anzi, si schierò proprio in difesa di Jackson, raccontando di aver dormito più volte nella stanza del cantante nel ranch di Neverland ma di non essere mai stato vittima di molestie. Michael Jackson, in quel processo, fu assolto dalle accuse.

Robson, da parte sua, non si è dato per vinto e tramite il suo avvocato ha fatto sapere di essere intenzionato a ricorrere in appello.

Dall'archivio di Rockol - Thriller: Quando Michael Jackson diventò il Re del Pop
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.