YouTube firma un nuovo accordo con Universal Music Group: ‘Un importante passo avanti’

Ancora nel pieno della bufera legata a value gap e safe harbor - argomenti dei quali vi abbiamo parlato in più occasioni, come qui - YouTube ha appena siglato un nuovo contratto di licenza con la major Universal Music Group. I dettagli non sono stati resi noti, ma sappiamo che l’accordo stipulato dal colosso di video sharing è “globale e di più anni” e, secondo quanto riportato da Billboard, prevede per Universal Music Group la possibilità di inserire contenuti tra i servizi a pagamento della piattaforma, non fruibili quindi dagli utenti che fanno uso soltanto del servizio gratuito.

Prima di stringere la mano a UMG, la piattaforma americana, controllata di Google, ha stretto accordi anche con Warner Music Group e, secondo una fonte di Billboard, con Sony Music. I negoziati tra industria musicale e YouTube si inseriscono in un contesto che vede l’azienda californiana pronta a lanciare un servizio di streaming a pagamento che, secondo indiscrezioni, potrebbe chiamarsi Remix e che certo non potrebbe prescindere dalla firma di contratti di licenza con le grosse case discografiche.

Lucian Grainge, CEO di UMG, ha dato qualche indizio sulla natura dell’accordo:

Questo importante passo avanti garantisce ai nostri artisti e autori una maggiore flessibilità sui contenuti e un compenso crescente legato ai contenuti di YouTube gratuiti (supportati dalla pubblicità) e da quelli a pagamento, promuovendo anche l’impegno di YouTube a gestire i diritti musicali sulla sua piattaforma.

Dal canto suo, l’amministratrice delegata di YouTube, Susan Wojcicki, ha fatto sapere che è “entusiasta di rafforzare la nostra partnership con Universal Music Group. Questo accordo significa che possiamo portare maggior valore all’industria, scoprire e appoggiare più artisti e portare un’esperienza musicale incredibile ai fan di tutto il mondo".

 

Dall'archivio di Rockol - Gli album essenziali del rock italiano anni Novanta
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.