Da riscoprire: la storia di "Fabrizio De André in concerto - Arrangiamenti PFM"

Da riscoprire: la storia di "Fabrizio De André in concerto - Arrangiamenti PFM"

Uno dei più importanti cantautori di casa nostra divide il palco con uno dei più celebri gruppi rock italiani. Il dream team formato da Fabrizio De André con la PFM gira l’Italia a cavallo fra 1978 e 1979, facendo sensazione. Un po’ perché il cantautore non è uno che si esibisce con facilità, anzi, si è tenuto lontano dalle sale da concerto per buona parte della sua carriera. E poi perché in Italia non si è abituati a vedere star di questo tipo dividere i palchi (il tour Banana Republic di Francesco De Gregori e Lucio Dalla arriverà solo nell’estate del 1979). Di quell’esperienza restano i due volumi di “Fabrizio De André in concerto - Arrangiamenti PFM”, fra i primi esempi di dischi dal vivo di cantautori italiani in cui la parte musicale è importante tanto quanto quella poetica.

 

 GUARDA LA PAGINA DEDICATA ALLA PFM E PRE-ASCOLTA GLI ALBUM CHE PREFERISCI

L’idea di lasciare che la PFM arrangi il repertorio di De André, aggiungendo parti e colori musicali assenti negli originali, nasce nell’estate del 1978 quando il cantautore, che ha da poco pubblicato l’album “Rimini”, va a vedere il gruppo in concerto in Sardegna. All’epoca la PFM è formata da Franco Mussida (chitarre), Franz Di Cioccio (batteria e percussioni), Patrick Djivas (basso), Flavio Premoli (tastiere, fisarmonica). 

CONTINUA A LEGGERE LA RECENSIONE DI "FABRIZIO DE ANDRÉ IN CONCERTO - ARRANGIAMENTI PFM" SUL SITO DI LEGACY​

Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.