Alan Sorrenti, due video di "Figli delle stelle" nel quarantennale della canzone. ANTEPRIMA VIDEO

Alan Sorrenti, due video di "Figli delle stelle" nel quarantennale della canzone. ANTEPRIMA VIDEO

In occasione del quarantesimo anniversario dall’uscita di “Figli delle stelle”, il suo enorme successo del 1977, del quale ci ha parlato recentemente in questa intervista esclusiva, e il cui album è stato ripubblicato in edizione speciale in ottobre (qui la recensione), Alan Sorrenti ha messo in circolazione il video della nuova versione sinfonica dello storico brano, e per la prima volta ha reso disponibile in digitale il video originale che accompagnò il singolo nel 1977.

Sono riemerse dagli archivi Emi le pellicole analogiche nelle quali fu fissato il video che portò “Figli delle stelle” al pubblico televisivo dell’allora trasmissione cult ‘Odeon’. Grazie alla digitalizzazione, da oggi il video è disponibile per la prima volta online.

Del video del 1977, Alan Sorrenti dice:


“Impossibile calarmi totalmente in un video realizzato 40 anni fa, ma rivedendolo ho colto nella leggerezza di come io vivevo, il mistico quotidiano, che era poi il mondo da dove venivo, quell'evidente reazione alla pesantezza della vita italiana in quei tempi di tensione sociale, avvertendo in quell’essere bianco, così insolito da proporre, un contrasto allo stagnante grigiore di una società che soffriva dei suoi limiti. Che io stessi atterrando sulla città, proveniente da chissà dove, o che stessi navigando sulla mia piattaforma discoidale come un surfista solitario tra spazio e luci urbane, stavo certamente inseguendo una stella, la mia”

Dall’incontro con il Maestro Paolo Vivaldi è nata invece la nuova versione di “Figli delle stelle”, nella quale il sound dell’originale lascia spazio ad un nuovo arrangiamento ‘sinfonico’ per piano ed archi. Questa volta sono i testi ad emergere in modo sorprendente, come se dopo quarant’anni riapparissero oggi sotto una luce più matura e personale. Così nel video, per la regia di Stefano Poletti, le linee essenziali e le geometrie del 1977 sono mutate in un bianco e nero che riesce ad essere al contempo evocativo ed intimo.
Alan Sorrenti è - insieme alla formazione orchestrale - sospeso in uno spazio senza tempo. Ricomincia il viaggio tra le stelle con una nuova consapevolezza e nuovi orizzonti.  

Del nuovo video del 2017 Alan Sorrenti dice:


“Nel video di 'Figli delle Stelle' oggi, anno solare 2017, e nella mia interpretazione in chiave poetica del testo, trasmetto la condizione luminosa dell'essere umano, l'esperienza di percepire in me gli elementi di una stella, il suo potere creativo che trasforma e illumina ovunque. E non è il punto di arrivo di un percorso, ma è come gravitare attorno ad un'orbita non più solitaria, ma connessa alle altre della nostra realtà quotidiana, un'orbita dove tutto è possibile, dove la speranza è una decisione.”

Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.