Judas Priest, Rob Halford condivide la lettera con cui alla band viene annunciata l'esclusione dalla Rock and Roll Hall of Fame

Judas Priest, Rob Halford condivide la lettera con cui alla band viene annunciata l'esclusione dalla Rock and Roll Hall of Fame

Quando, all'inizio di ottobre, la Rock and Roll Hall of Fame aveva rivelato i nomi degli artisti candidati per essere ammessi nell'"empireo" degli artisti, produttori, ingegneri del suono e altre personalità che hanno influenzato l'industria musicale, nella lista avevano trovato posto anche i Judas Priest. Il gruppo musicale heavy metal britannico, però, non è riuscito a fare il passo successivo: nelle votazioni per scegliere quali, tra i vari nominati, saranno effettivamente ammessi nella Rock and Roll Hall of Fame, i Judas Priest non hanno ricevuto abbastanza preferenze. Almeno quest'anno, la band non entrerà nella Rock and Roll Hall of Fame, con buona pace degli appassionati dell'heavy metal.

Il frontman del gruppo, Rob Halford, non sembra aver preso benissimo l'esclusione dei Judas Priest. In un'intervista radiofonica concessa ai microfoni dell'emittente di Phoenix, 100.7 KSLX, il cantante ha detto:

"Riteniamo che la musica heavy metal meriti più spazio nella Rock and Roll Hall of Fame. Siamo stati entusiasti e onorati per la nomination. Quindi [l'esclusione] ci lascia un po' di amaro in bocca. Abbiamo ottenuto la nomination, che è una sorta di riconoscimento per il lavoro fatto, ma stavolta non siamo riusciti ad entrare".

Halford ha poi condiviso la lettera con cui il presidente della Rock and Roll Hall of Fame, Greg Harris, ha comunicato alla band l'esclusione dalla rosa degli ammessi dell'edizione 2018. Nella lettera, che ha un tono molto consolatorio (talmente tanto consolatorio che a tratti sembra sfociare nella presa in giro), si legge:

"Grazie per aver accolto la vostra candidatura per l'ammissione nella Rock and Roll Hall of Fame. Anche se non avete ottenuto abbastanza voti per entrarne a far parte quest'anno, avete fatto parte di un gruppo molto selezionato di candidati. Gli artisti sono spesso sottoposti a più tentativi, prima di essere ammessi. Ad esempio, i Black Sabbath sono stati nominati otto volte prima della loro ammissione, Patti Smith sette volte, Solomon Burke nove volte e sia i Beastie Boys che gli Yardbirds sono stati sottoposti a scrutinio tre volte, prima delle loro rispettive ammissioni.
Se siete in tour o semplicemente siete nelle vicinanze, visitate il nostro museo a Cleveland, Ohio. I sei piani di esposizione raccontano la straordinaria storia del rock and roll e di come ha cambiato il mondo. Fate parte di quella storia e ci piacerebbe condividerlo con voi. Di nuovo, congratulazioni per la nomination.
I miei saluti,
Greg Harris, presidente e CEO della Rock and Roll Hall of Fame.

Scheda artista Tour&Concerti Testi
10 mar
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.