Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 10/12/2017

Queens of the Stone Age, serata di follia di Josh Homme sul palco in California: un calcio in testa a una fotografa, autolesionismo, insulti ai Muse - VIDEO / FOTO

Queens of the Stone Age, serata di follia di Josh Homme sul palco in California: un calcio in testa a una fotografa, autolesionismo, insulti ai Muse - VIDEO / FOTO

Di scena ieri sera alla serata di musica dal vivo Almost Acoustic Christmas organizzata dall'emittente KROQ, il frontman e leader dei Queens of the Stone Age è stato colto da un raptus di follia: come visibile nel filmato postato su Instagram dalla stessa donna vittima dell'aggressione, Homme ha deliberatamente dato un calcio in testa a una fotografa che - ai piedi del palco - stava scattando delle immagini alla band californiana.

"Grazie a Josh Homme e ai Queens of the Stone Age ho passato la notte al pronto soccorso", ha scritto Chelsea Lauren, fotografa per Shutterstock, sui suoi canali social: "La sua è stata una mossa del tutto intenzionale", ha poi ribadito la professionista - che sporgerà denuncia alla polizia per aggressione - a Variety, "Mi ha puntato, ha tirato indietro la gamba e poi ha sferrato un calcio, molto forte, verso di me. Il suo piede ha centrato la camera e la camera ha colpito la mia faccia, molto violentemente".

Homme, riferiscono altre testate, ha tenuto un comportamento bizzarro per tutta la serata di ieri: nel bel mezzo dello show l'ex Kyuss e peso massimo dello stoner americano ha estratto un coltello per autoinfliggersi ferite (come testimoniano queste fotografie pubblicate da Pitchfork).

Non sono mancati, da parte del frontman, gli insulti dal palco rivolti sia alle altre band in programma (nello specifico all'indirizzo dei Muse, chiamati in veste di headliner della serata) che al pubblico, chiamato da Homme "di ritardati". L'artista, al momento, non ha ancora commentato la vicenda.

Nella serata di oggi, domenica 10 dicembre, la Lauren ha postato sul proprio canale Instagram un aggiornamento sulle sue condizioni di salute:

"Il mio collo è dolorante, ho un sopracciglio escoriato e un po' di nausea. I dottori mi hanno dimesso in tarda mattinata", ha fatto sapere la fotografa: "In questo post [quello visibile nel frame qui sopra, ndr] ci sono tre immagini: nelle prime due Josh mi guarda, sorride e mi tira un calcio. Nella terza c'è sempre lui, dopo essersi tagliato la faccia con un coltello. Ero nel pit in lacrime, e lui ha iniziato a fissarmi sorridendo. Nessuna aggressione è lecita, in nessuna forma, e l'alcol o le droghe non sono una scusa. Ero posizionata dove mi era concesso stare, non stavo infrangendo alcuna regola, stavo solo cercando di fare il mio lavoro. Non ritengo nessuno responsabile per quanto successo se non Josh stesso. KROQ [la radio organizzatrice dell'evento, ndr] non ha nulla a che vedere con questa faccenda. (...) Al momento, nessuno dello staff dei Queens of the Stone Age ha cercato di contattarmi".

Sempre nella serata di oggi, domenica 10 dicembre, Josh Homme ha postato sul profilo Facebook ufficiale dei Queens of the Stone Age un messaggio di scuse rivolto alla Lauren.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi