NEWS   |   Italia / 10/12/2017

Jovanotti: 'Oggi non presterei più una mia canzone alla politica'

Jovanotti: 'Oggi non presterei più una mia canzone alla politica'

Nel 2008 Lorenzo Cherubini "prestò" la sua "Mi fido di te" - brano incluso nell'album "Buon sangue" del 2005 - alla campagna elettorale del PD allora guidato da Walter Veltroni:

Come rivelato in un'intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, oggi Jovanotti - pur non così disamorato della politica da rinunciare alle urne - una scelta del genere non la ripeterebbe.

"No, non lo rifarei perché sono cambiate tante cose nel clima politico, è troppo feroce", ha spiegato il cantante: "In quegli anni non c'erano questi toni. La cosa più importante per me resta la musica, e la musica è di tutti e per tutti, quando va in mano agli altri ne perdi il controllo: non posso sapere le strumentalizzazioni che poi si fanno delle mie canzoni".

"Non mi piace questo clima, la battaglia politica mi interessa meno di quanto mi interessava in quegli anni", ha proseguito l'artista: "Ovviamente andrò a votare, perché questo calo di affluenza mi preoccupa. Sono disposto a dire pubblicamente la mia opinione, ma non più a 'prestare' una mia canzone. Allora l' idea di Veltroni e la nascita del Pd mi avevano coinvolto emotivamente, avevo creduto al Pd del Lingotto, in quel momento andava bene così, adesso non lo rifarei".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
Baglioni in tour
Scopri qui tutti le date!