Bono alla stampa tedesca sui Paradise Papers: 'Gli altri nascondono i loro soldi in progetti discutibili nei paesi in via di sviluppo, io no'

Bono alla stampa tedesca sui Paradise Papers: 'Gli altri nascondono i loro soldi in progetti discutibili nei paesi in via di sviluppo, io no'

Di passaggio a Berlino, impegnati con la promozione del loro ultimo album in studio, "Songs of experience", gli U2 hanno rilasciato interviste ad alcune testate tedesche: tra queste anche il Süddeutsche Zeitung, uno dei giornali che hanno condotto l'inchiesta Paradise Papers, nella quale è stato coinvolto anche il frontman della rock band irlandese.

Secondo i documenti raccolti e divulgati dal Süddeutsche Zeitung e dagli altri giornali che hanno preso parte all'inchiesta, Bono avrebbe detenuto quote di una società con sede a Malta che avrebbe investito in un centro commerciale in Lituania (il compito di gestire il business del centro commerciale sarebbe stato poi trasferito ad una società con sede nell'isola di Guernsey).
Un portavoce del cantante aveva fatto sapere che Bono era un investitore di minoranza passivo sia della società con sede a Malta sia della società con sede nell'isola di Guernsey.
A parlare, ora, è Bono in persona (qualche giorno fa si era detto "stressato" dalla vicenda), che nell'intervista concessa allo Süddeutsche Zeitung ha detto:

"Non sono coinvolto in ogni dettaglio delle transazioni commerciali che ho fatto".

Poi, sempre sullo stesso argomento, il cantante ha aggiunto:

"Gli altri nascondono i loro soldi in progetti discutibili nei paesi in via di sviluppo, io no".

Bono, infine, si è detto infastidito dal fatto che il suo coinvolgimento nell'inchiesta Paradise Papers stia oscurando il nuovo album degli U2 e ha fatto sapere di non voler commentare la vicenda fino a quando non saranno portati a termine i controlli fiscali.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.