Paul McCartney, finisce in Rete una registrazione natalizia rarissima del 1965 - ASCOLTA

Paul McCartney, finisce in Rete una registrazione natalizia rarissima del 1965 - ASCOLTA

Una registrazione sperimentale casalinga realizzata da Paul McCartney in vista del Natale del 1965 ma mai pubblicata è stata resa disponibile in Rete: come riporta Dangerous Minds, lo spezzone, della durata di 18 minuti, è stato reso di pubblico dominio da Simon Wells, amico, biografo e studioso del bassista e cantante dei Fab Four.

Nel documento McCartney imita un Dj statunitense, su un tappeto sonoro prevalmentemente costruito su loop e rumori d'ambiente, dove sono inseriti i brani "Unforgettable" di Nat King Cole, "Someone Ain't Right" di Peter and Gordon, "I Get Around" dei Beach Boys, "Heat Wave" di Martha and the Vandellas, "Don't Be Cruel" di Elvis Presley e "Down Home Girl" dei Rolling Stones: lo stesso McCartney portò il nastro con la registrazione originale a Dick James, editore dei Beatles, che la trasferì su tre acetati - o dubplate, ovvero i master utilizzati per produrre supporti fonografici da commercializzare in epoca pre-digitale - che lo storico sodale di John Lennon avrebbe poi regalato ai suoi compagni di band in vista delle festività imminenti. Trattandosi di acetati, tuttavia, e quindi di supporti facilmente deperibili se sottoposti a un utilizzo continuato, i dischi - se utilizzati come dei normali vinili - si sarebbero consumati fino a diventare inutilizzabili nel giro di due settimane. Come spiegò McCartney a Richie Unterberger nel volume "The Unreleased Beatles: Music and Film": "[I dischi] Si sarebbero consumati comunque. In ogni caso, credo che da qualche parte ci sia ancora il nastro". Nastro dal quale, con ogni probabilità, Simon Wells ha attinto per digitalizzare e rendere disponibile la registrazione sul Web.

La registrazione, non essendo ufficiale, non troverà spazio nella raccolta "The Christmas Records" - in uscita il prossimo 15 dicembre - dedicata alle pubblicazioni natalizie che i Fab Four distribuirono al proprio fan club tra il 1963 e il 1969.

A proposito della registrazione, la cui autenticità al momento nei siti degli appassionati beatlesiani non è considerata certa, nel suo "Il libro bianco dei Beatles: La storia e le storie di tutte le canzoni" (Giunti Editore, 420 pagine) Franco Zanetti, nell'appendice intitolata "Un mistero sotto l'albero", scrive:

Il Christmas Album di Paul

“Paul, si dice che tu abbia realizzato a casa tua, per un Natale degli anni ’60, un album nel quale canti, reciti e interpreti scenette, del quale pare che siano state stampate solo tre copie – una per John, una per George e una per Ringo. È vero?”. Paul McCartney: “Sì, è vero. A casa avevo due registratori Brenell a bobina, con i quali facevo registrazioni sperimentali e tape loops, come quelli di Tomorrow Never Knows. Quella volta ho messo insieme qualcosa di un po’ folle, di un po’ strano, solo per gli altri Beatles, una cosa divertente che potessero ascoltare la sera tardi. Sostanzialmente, una cosina per gli amici. L’avevo intitolato UNFORGETTABLE e iniziava con Nat King Cole che canta Unforgettable. Era un po’ come un programma radiofonico, con interviste buffe, musica sperimentale, tape loops, alcune canzoni che sapevo che gli altri non avevano mai sentito; una compilation di cose bizzarre. Portai il nastro dal mio editore, Dick James, per farmene stampare tre acetati. Sfortunatamente la qualità del materiale era tale per cui dopo qualche ascolto i dischi si deterioravano. Diedi le copie ai ragazzi e immagino che li abbiano ascoltati per un paio di settimane, dopodiché si saranno consumati. Però ci deve essere ancora da qualche parte il nastro magnetico”. Esiste un bootleg, UNFORGETTABLE – A.K.A. THE MCCARTNEY CHRISTMAS ALBUM, nel quale si sostiene che sia stato trasferito un nastro ritrovato negli archivi di John Lennon. Le note di copertina spiegano che Lennon aveva fatto una copia su nastro del regalo natalizio di Paul, che poi però aveva parzialmente sovrainciso. Quello che sarebbe rimasto ascoltabile del nastro sarebbe appunto ciò che è documentato dal bootleg. In dettaglio:
– Un’introduzione parlata da Paul con la voce tipo disc jockey delle radio pirata, un’immaginaria Radio Pauline, sovrapposta a una base di mellotron.
– Una lunga interruzione, che fa pensare a una cancellazione del nastro, durante la quale John, Ringo, forse Donovan e due voci femminili
– probabilmente di Cynthia Lennon e Maureen Starkey
– chiacchierano, scherzano, commentano articoli di giornale; il che fa supporre che il nastro sia stato cancellato non intenzionalmente ma per errore. 

Impossibile ricostruirne il contenuto originario. Si torna poi al “programma radiofonico” di Paul, con:

– Una prima canzone, Unforgettable di Nat King Cole. – Una seconda canzone, Someone Ain’t Right, eseguita dal vivo da Peter & Gordon, che sarà inclusa nel loro album del 1965 I GO TO PIECES, seguita da un parlato di Paul che dopo aver ringraziato il duo presenta...
– ...una terza canzone, I Get Around dei Beach Boys. Poi Paul presenta...
– ...una quarta canzone, (Love Is Like A) Heatwave di Martha And The Vandellas, seguita da...
– ...un vecchio spot pubblicitario della Ford Sedan Golden Gasser, dopo il quale Paul richiama Peter Asher per presentare...
– ...Don’t Be Cruel di Elvis Presley, seguita da...
– ...Down Home Girl dei Rolling Stones, dal loro album THE ROLLING STONES N° 2.

Scheda artista Tour&Concerti Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.