Discoteche, il mercato in Italia vale 1,1 miliardi di euro

Discoteche, il mercato in Italia vale 1,1 miliardi di euro

Nell'ambito del suo XXXII congresso nazionale a Saint Vincent, è stata presentata una ricerca condotta da FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi): l'economia dell'intrattenimento notturno vale 1,1 miliardi di euro, ha segnato un +20% rispetto all'anno precedente.

Secondo la ricerca, il settore ha un "imprenditore medio" con un volume di affari annuo intorno a 280mila euro, basato su 9.600 ingressi e 125 spettacoli. La suddivisione di pubblico del settore privilegia i giovani nella fascia di età compresa tra i 25 e i 34 anni (35,4%), quindi i 20-24enni (22,8%) poi i 35-44enni (22,2%). Il 10,3% di minorenni (15-17 anni) frequenta discoteche, così come i 18 e 19 anni (9,3%).
Ha dichiarato Maurizio Pasca, presidente di SILB -Associazione Italiana Locali da Ballo

 Il dato economico evidenzia come il turismo, nella sua crescita, sia strettamente collegato all’offerta di intrattenimento che deve diventare sempre di più giovane e dinamica per agganciare quella popolazione di viaggiatori che oltre all’arte e ai beni artistici cercano il divertimento

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.