Se la musica italiana contemporanea diventa d'esportazione: cos'è e come funziona Italia Music Export - SIAE Faq, episodio 31

Se la musica italiana contemporanea diventa d'esportazione: cos'è e come funziona Italia Music Export - SIAE Faq, episodio 31

Non c'è giorno in cui le cronache non ci raccontino quanto, il mondo, abbia voglia di Italia, e sia detto senza alcuno spirito sciovinista: il nostro immenso retaggio culturale e artistico, riflettendosi inevitabilmente su quella che è la produzione made in Italy, riesce a darci una marcia in più non solo quando si tratta di turismo, ma anche quando ci si trova a competere sui mercati internazionali.

Moda, agroalimentare, produzione industriale, design, edilizia e molti altri comparti hanno beneficiato, negli ultimi anni, di enti appositamente preposti alla promozione dell'esportazione del tricolore, ma per quanto riguarda la musica nazionale? Il mondo ci riconosce - e apprezza - la nostra tradizione “classica”, ma per quanto riguarda il panorama contemporaneo, fino ad oggi, la diffusione oltre i nostri confini era affidata, se non al caso, solo alla buona volontà di alcuni: nonostante già esistano realtà, nel nostro Paese, che attuano strategie di esportazione della nostra musica, mancava un vero e proprio ufficio di riferimento sia per autori, artisti e aziende italiane che per i professionisti e il pubblico internazionale.

Per questa ragione lo scorso 14 novembre è nato Italia Music Export, coordinamento e supporto istituzionale per la promozione della musica italiana contemporanea oltre i confini nazionali fondato e finanziato per i primi tre anni da SIAE.

 

Cos'è, in pratica, Italia Music Export?

L’Italia Music Export è un ufficio SIAE creato per supportare la diffusione della musica italiana all’estero e sostenere le aziende che operano in questo settore. Le attività dell’Italia Music Export comprendono: promozione, accordi specifici, sviluppo di relazioni internazionali, eventi di formazione e finanziamenti. Italia Music Export ha sede negli uffici SIAE di Foro Buonaparte a Milano, ed è presente sul Web attraverso una piattaforma online bilingue (italiano e inglese), raggiungibile agli indirizzi www.italiamusicexport.com/ita/ e www.italiamusicexport.com/.

Ora, dato che tra i nostri lettori molti sono titolari di un'attività artistica, che volentieri promuoverebbero oltre i nostri confini - o che l'hanno già fatto, e che lo rifarebbero molto volentieri, meglio se con un appoggio istituzionale che permetta di spostare al rialzo l'asticella degli obbiettivi, in tanti si staranno chiedendo...

 

Cosa fa Italia Music Export?

L’Italia Music Export supporta e promuove la diffusione della musica italiana all’estero attraverso: supporto economico alle attività di export musicale (tour, promo, partecipazione a showcase festival); organizzazione di corsi e workshop sul music export aperti agli artisti e ai professionisti del settore musicale; creazione di opportunità di networking tra professionisti italiani e internazionali; supporto della partecipazione di artisti e aziende del settore musicale italiano a fiere, conferenze e festival internazionali; raccolta informazioni utili, notizie e opportunità riguardanti il music export e il music business internazionale; promozione della musica italiana attraverso sito web bilingue, social network, newsletter, playlist e attività di networking; presenza a fiere, conferenze e festival internazionali in rappresentanza dell’industria musicale italiana. E non solo: dal 2018 saranno online anche i primi finanziamenti erogati da Italia Music Export. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.italiamusicexport.com/ita/.

Leggi tutte le SIAE Faq qui.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.