Cristina D'Avena si racconta nell'Album Story su TIMMUSIC

Cristina D'Avena si racconta nell'Album Story su TIMMUSIC

Cristina D'Avena ha da poco pubblicato  “Duets (Tutti cantano Cristina)”, album che vede la cantante duettare con artisti come J-Ax, Loredana Bertè, Michele Bravi, Emma Marrone, Elio e altri sulle sigle dei cartoni animati che l'hanno resa famosa. Lo racconta in una AlbumStory su TIMMUSIC.

"16 brani sono pochi, abbiamo dovuto lasciare fuori un sacco di canzoni importanti come Robin Hood, Vola Mio Mini Pony, David Gnomo, Batman", ha spiegato l'artista: "È stato difficile, però alla fine questa è una tracklist che è nata dagli artisti, ognuno di loro ha scelto la sua sigla del cuore".

"Era il mio sogno far cantare la sigla di Occhi di Gatto a Loredana Bertè perché la stimo molto, mi piace tantissimo. Dentro di me dicevo: “mamma mia se Loredana accettasse di cantarla sarei troppo felice”. Ho provato a fare quindi questa telefonata convinta però che mi avrebbe detto di no e invece più parlavo e più lei era felice perché parlavo di infanzia, di bambini, di cartoni animati. Gli ho detto che mi sarebbe piaciuto cantare Occhi di Gatto e lei è impazzita! Mi ha detto che era la sua canzone, che la conosceva benissimo".

"Mi hanno sempre etichettato come cantante di sigle di cartoni animati e questo è sicuramente vero, ma quello che in realtà abbiamo fatto è qualcosa in più. Abbiamo trasformato le filastrocche in vere e proprie canzoni. Tuttora canzoni come Pollon, Milo e Shiro, Nanà hanno sonorità molto attuali".

"J-Ax mi ha chiesto personalmente di cantare Pollon e mi ha fatto un arrangiamento pazzesco".

"Giusy Ferreri ha scelto Nanà Supergirl perché è una delle sue sigle preferite, la cantava da piccola. Quando è venuta a registrare aveva il pancione e mi ha fatto davvero tanta tenerezza perché mi ha detto che la sua bambina l’avrebbe ascoltata in anteprima. È stata molto brava, la canzone è fatta davvero molto bene".  

"L’incantevole Creamy è una sigla importantissima per me, rappresenta un ricordo importante, un momento fondamentale della mia vita. Uno perché il cartone è molto bello e poi c’è la storia di Creamy che si trasforma da bambina in cantante. In più ho cantato tutte le canzoni interne. È sicuramente il cartone animato che amo di più. Cantarla con Francesca Michielin ha dato un valore aggiunto non indifferente perché lei ha davvero un timbro particolare".

"Ho scelto Baby K per Kiss me Licia perché è fan di Licia. Mi ha detto che questa canzone la cantava da bambina. Sono molto contenta che abbia accettato, la trovo molto giusta per lei. Baby K è stata bravissima anche perché ha introdotto la canzone con pezzo rap che all’inizio, quando la ascolti, pensi che si tratti di una canzone del tutto nuova, molto particolare".

"Per cantare Magica, magica Emi ho chiamato Arisa. Penso che abbia uno spirito “molto cartoon” sia dal punto di vista della sua timbrica ma anche per com’è lei, sembra proprio un personaggio dei cartoni animati. Inizialmente le avevo chiesto di cantare Memole, dolce Memole, ma poi mi ha chiamato dicendomi che si vedeva meglio in Magica Emi. È fantastica, è stata bravissima".

"Quando ho chiamato Emma per cantare Jem lei è rimasta un attimo in silenzio. Poi è esplosa dicendomi che era la sua canzone del cuore, che ha iniziato la sua carriera ascoltando Jem. Da piccolina cantava Jem, voleva diventare una cantante proprio come lei, si allenava cantando questa canzone, guardando il cartone animato…e poi lei è diventata Emma. Mi ha detto che deve tutto a Jem e a me che l’ho cantata".

"Noemi ricorda un particolare della sua infanzia, il suo primo vestito di Carnevale fu proprio quello di Lady Oscar. Quindi, quando gli ho proposto di cantarla mi ha risposto subito di si perché questa è la sua sigla del cuore".

"La sigla di Sailor Moon è stata contesa da Annalisa e Chiara. Alla fine, ho deciso di farla cantare a Chiara perché mi ha raccontato questa storia bellissima in cui lei da piccolina sognava proprio di essere Sailor Moon. Registrava tutte le puntate, aveva tutte le cassette e voleva essere me e Sailor Moon insieme. Quando poi è venuta in studio a registrare si è molto emozionata; ha voluto sedersi perché le sono venute in mente tutte le scene della sua infanzia e tutto quello che aveva fatto con il microfono finto, con le cassettine, con i vestitini".

"Ermal Meta mi piace tantissimo e sono contentissima che abbia accettato il mio invito. Ha scelto Piccoli problemi di cuore perché è una canzone che amava tantissimo la sua sorellina. Ha dato al brano la dolcezza, la timbrica e il modo di cantare che tanto lo caratterizzano. Sembra una canzone scritta apposta per me e lui". 

"Alessio Bernabei ha scelto “All’arrembaggio” perché mi ha raccontato che da bambino la cantava vestito da pirata insieme alla cuginetta. Queste canzoni non sono molto facili da cantare perché hanno un’estensione molto alta e devo dire che lui è stato molto, molto bravo".  

Scheda artista Tour&Concerti Testi
1 set
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.