I Pearl Jam e "Let's play two": quando il baseball incontra la musica

I Pearl Jam e "Let's play two": quando il baseball incontra la musica

 Il30 novembre, e solo per un giorno, arriverà nei cinema italiani grazie a Nexo Digital (qui l'elenco delle sale) "Let's play two"; il film-concerto della performance dei Pearl Jam al Wrigley Field di Chicago, diretto da Danny Clinch, con i brani più noti dei Pearl Jam, interviste esclusive e speciali dietro le quinte.
Il film concerto spazia attraverso tutto il catalogo di brani originali e cover che hanno caratterizzato la carriera venticinquennale della band. Attraverso gli occhi di Danny Clinch e le voci dei Pearl Jam (Eddie Vedder, Stone Gossard, Mike McCready, Matt Cameron, Jeff Ament), il film mostra il passato e il presente sia della band sia della squadra di baseball dei Chicago Cubs, che nel 2017 ha vinto il campionato per la prima volta dopo 108 anni, e di cui Vedder è un grande tifoso.

La sua canzone "All the way", che si vede nel film, non è l'unico caso di incrocio tra il rock e il "national pasttime", il passatempo nazionale del baseball, anzi. In ogni partita, per esempio, negli stadi si sento le cosidette "Pump up songs", le canzoni che accompagnano l'entrata dei giocatori e incitano il pubblico. Tra le più famose, l'uso di "Enter sandman" per Mariano Rivera, il "closer" più famoso di tutti i tempi, ovvero il lanciatore a cui spetta il compito di chiudere la partita, eliminando gli ultimi battitori. L'uomo degli incubi per le squadre avversarie, appunto

Spesso i cantanti rock cantano alle partite, nel "Seventh inning stretch", la pausa a metà del settimo inning, in cui lo stadio si alza e si stiracchia cantando  "Take Me Out to the Ball Game" (nel film lo fa ovviamente Vedder ad una partita dei Cubs).

Per non parlare degli inni americani, ad inizio partita. O di tradizioni particolari, come quella che lega "Sweet caroline" di Neil Diamond ai Boston Red Sox, e che viene cantata in coro alla fine dell'ottavo inning.

E poi c'è chi ha costituito un gruppo dedicato allo sport: i Baseball Project, guidati da Steve Wynn, con Peter Buck dei R.E.M.: scrivono e cantano solo canzoni dedicate alle storie dei grandi del baseball, che è un enorme serbatoio di storie, come anche "Let's play two" racconta benissimo.

 

 

 

 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.