Accuse sui social media ai Nothing But Thieves, l'NME cancella un loro concerto

Accuse sui social media ai Nothing But Thieves, l'NME cancella un loro concerto

Il gruppo britannico Nothing But Thieves potrebbe venire coinvolto in un nuovo scandalo sessuale analogo a quello cui i media stanno prestando molta attenzione dopo il caso Weinstein. Per ora non c'è nessun fatto e nessun dato certo, solo delle "accuse" che circolano sui social media, di cui non riferiamo fino a quando non ci sarà qualcosa di più chiaro.

Un fatto inequivocabile di cui rendere conto, però, c'è: l'NME, storico marchio del giornalismo musicale, ha dato peso alle voci, pur senza riportarle, decidendo di annullare un concerto del gruppo di cui era promotore.
Il gruppo avrebbe dovuto suonare un concerto privato domani, 16 novembre, al party di kancio dei VO5 NME Awards 2018, a Londra.

La testata ha pubblicato la seguente dichiarazione, senza altri dettagli.

L'NME NME è stato informato di una serie di accuse che sono state fatte sui social media nei confrontu la band Nothing But Thieves Abbiamo quindi preso la decisione di cancellare lo spettacolo che la band avrebbe dovuto suonare per noi.

I Nothing But Thieves sono una band alternative rock nata a Southend-on-Sea, nell'Essex dell'Inghilterra, nel 2012; il gruppo, che tra la fine del 2013 e la scorsa estate ha consegnato al mercato tre EP ("If you don't believe, it can't hurt you", "Graveyard whistling" e "Ban all the music") e una serie di singoli, esibendosi pure in apertura del concerto romano dei Muse al Rock In Roma, ha pubblicato nel 2015 il primo album in studio eponimo, seguito recentemente dal secondo "Broken machine". 
I Nothing But Thieves sono Conor Mason (voce), Joe Langridge-Brown (chitarra), Dom Craik (chitarre), Philip Blake (basso) e James Price (percussioni).

 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.