Taylor Swift, due canzoni al "Saturday Night Live". GUARDA. "Reputation" verso il record di vendite

Taylor Swift, due canzoni al "Saturday Night Live". GUARDA. "Reputation" verso il record di vendite

Taylor Swift ha partecipato come ospite ieri sera, sabato 11 novembre, al "Saturday Night Live", cantando due canzoni: "Ready for it?" e "Call it what you want", incluse nel suo nuovo album "Reputation".
Per il primo dei due brani, la Swift si è esibita accompagnata da quattro ballerine, e utilizzando un microfono attorno al quale era avvolto un serpente dorato (simbolo ampiamente utilizzato nella promozione del disco). Secondo "Consequence of Sound", però, l'esibizione era "evidentemente" in playback, contrariamente alla regola imposta dal produttore dello spettacolo, Lorne Michaels, secondo la quale - dopo una disastrosa performance in playback di Ashlee Simpsons avvenuta nel 2004, che potete vedere qui sotto

il playback è stato bandito dalla trasmissione. Giudicate voi se Taylor Swift era in playback o stava cantando dal vivo:

Più avanti nel corso della trasmissione, la Swift ha cantato "Call it what you want", stavolta in versione acustica (e indubitabilmente dal vivo - è il testo in sovraimpressione che è sfasato rispetto al cantato)

E' stata diffusa due giorni fa anche la registrazione di un'esibizione che la cantante ha offerto a un centinaio di fan invitati a casa sua, nel Rhode Island, in cui ha cantato "New Year's day":



L'album "Reputation" ha venduto negli Stati Uniti 700.000 copie nel primo giorno di commercializzazione - da mezzogiorno del 10 novembre a mezzogiorno dell'11 novembre (ma i dati potrebbero non essere completi, e comunque va ricordato che si tratta di copie effettivamente vendute, perché per il momento il disco non è disponibile in streaming). Questo significa che "Reputation" è bene avviato per superare il milione di copie vendute nella prima settimana di commercializzazione, e potrebbe superare il record personale della Swift (1,29 milioni di copie nella prima settimana di vendita di "1989", nel 2014.
Se "Reputation" supererà il milione di copie vendute nella prima settimana, sarà il quarto album della Swift a toccare questo traguardo, dopo "1989" (1.29 milioni), "Red" (2012, 1.21 milioni) e "Speak Now" (2010, 1.05 milioni). La Swift è già oggi l'unica artista ad aver venduto più di un milione di copie in una settimana con tre diversi album.
Inoltre, "Reputation" potrebbe diventare, in una sola settimana, l'album più venduto del 2017 negli Stati Uniti, primato che attualmente spetta a "Divide" di Ed Sheeran, con 909.000 copie vendute. E se andrà, come è probabilissimo, al numero uno, sarà la quinta volta che un album della Swift arriva al vertice delle charts di "Billboard", dopo "1989", "Red", "Speak Now" e "Fearless" (2008).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.