Biagio Antonacci, quelle volte che si è lasciato ispirare dalle voci femminili (1 / 14)

Biagio Antonacci, quelle volte che si è lasciato ispirare dalle voci femminili

Nel corso della sua carriera fino ad oggi Biagio Antonacci ha pubblicato quattordici album in studio, due album dal vivo e una manciata di raccolte. "Se io, se lei", "Iris", "Non ci facciamo compagnia", "Convivendo", "Pazzo di lei", "Sognami", "Se fosse per sempre", "Ti penso raramente": sono solo alcuni dei tanti successi che Biagio ha piazzato in classifica da quando si è tolto la divisa da carabiniere e ha imbracciato la chitarra. Oggi è uno dei cantautori italiani più seguiti, ma spesso si tende a non considerare abbastanza la sua attività di autore, che negli anni lo ha portato a scrivere canzoni per alcune importanti voci femminili della musica italiana: oggi, 9 novembre, nel giorno del suo 56esimo compleanno (auguri!), ne abbiamo raccolte alcune - clicca su avanti per ascoltarle

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.