Fred Perry, le sottoculture inglesi e l’elegante diversità di chi non vuole uniformarsi (1 / 5)

Fred Perry, le sottoculture inglesi e l’elegante diversità di chi non vuole uniformarsi
Che cos’hanno in comune i mod e gli skinhead, gli amanti dello ska e quelli del northern soul? Fanno tutti parte di sottoculture che hanno adottato la Fred Perry Shirt come simbolo di stile e appartenenza. Da oltre cinquant’anni, rock e moda forniscono un senso di identità alle “tribù” giovanili. Fred Perry è al centro di questo fenomeno. Nessun altro brand ha attraversato tante epoche entrando nelle radici profonde della musica e della cultura britannica, esprimendo il bisogno di distinguersi dalla massa e connettersi con la storia della musica e della cultura popolare. C’entrano l’All England Club di Wimbledon, i rude boys d’origine giamaicana, la Regina Madre, il brit pop, la pronipote di Sigmund Freud e i tatuaggi di Amy Winehouse.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.