Comunicato Stampa: Showcase di Tara Angell a La Casa 139 di Milano

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

TARA ANGELL
showcase

giovedì 27 gennaio 2005
Milano - La Casa 139
(Via Ripamonti 139 - www.lacasa139.com)
Ingresso libero (su prenotazione)
Inizio concerto ore 22:00

!!! UNICA DATA ITALIANA !!!

Tara Angell
presenterà il suo album d'esordio
"COME DOWN"
(Rykodisc / distr. italiana I.R.D.)
(Release date: 27 febbraio 2005)

Tara Angell è un nuovo nome con una fama che ha già fatto il giro del mondo rock americano: Joseph Arthur, Ron Sexsmith, Daniel Lanois e Lucinda Williams sono tra coloro che hanno già apprezzato il suo operato e in Come Down Tara offre un campionario ampio delle sue peculiarità con uno stile che abbraccia il genere conosciuto come “Americana” in forme dark e gotiche rivestite da una dolcezza irresistibile e morbida. La sua voce fumosa, le canzoni strutturate con una deriva lenta ma inesorabile dello stato d’animo, la passione dei testi e la produzione di Joseph Arthur fanno di questo debutto un lavoro sottile, ambizioso e spettacolare.
Lo stile dell’affascinante cantautrice newyorkese condivide parecchio con i principi artistici di grandi del rock come Neil Young e Rolling Stones. Il suo portamento vocale ha spinto a paragoni con Marianne Faithfull: tutti accostamenti lusinghieri, ma sicuramente le sue influenze vanno oltre tutto questo per ricomporsi in uno stile che incorpora gli umori punk rock underground della metropoli, con l’esistenzialismo furioso del sud. Tara infatti è espressiva e, allo stesso tempo, non-allineata, riuscendo a reclamare dunque un posto nel rinascimento attuale della canzone d’autore senza sforzo apparente, ridando vigore al lirismo poetico senza tradire le fondamenta folk gettate prima del suo arrivo dalla scena cantautorale newyorkese.
Con queste caratteristiche la Angell ci seduce e dall’ombra, magari con un cuore spezzato e onesto, riesce a darci la bellezza e a farci stare in ascolto, tranquilli, a luci spente, ad ascoltare Come Down (che significa appunto “calmati”).

Dall'archivio di Rockol - Dieci gruppi italiani dai quali ci si potrebbe aspettare una reunion
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.