Billboard: nelle sue classifiche ora entra lo streaming

Billboard: nelle sue classifiche ora entra lo streaming

Lo streaming fa il suo ingresso anche nella classifica di vendita statunitense gestita da Billboard. La rivista statunitense rivedrà il metodo di calcolo utilizzato per stilare la Hot 100 (i cento singoli più ascoltati negli Stati Uniti) e la Billboard 200 (i duecento album più venduti negli Usa). Come riporta l’ANSA, i calcoli per i grafici relativi alla diffusione dei brani saranno differenziati tra servizi ‘a pagamento’ e ‘gratuiti supportati dalla pubblicità’. Quindi i servizi di streaming saranno valutati diversamente per determinare la loro diffusione a livello globale dei brani e degli album. L'obiettivo finale è quello di correggere la rilevanza dell'offerta gratuita di Spotify e dei video pubblicati su YouTube.

Qui sotto la lista dei servizi di streaming che Billboard ha incorporato nelle proprie classifiche e la loro tipologia.

Hot 100 streaming

Service - Audio/video - Data type

Amazon Music Unlimited

Audio

Paid

Amazon Prime

Audio

Paid

Apple Music

Audio

Paid

Apple Music

Video

Paid

Google Play

Audio

Paid

Groove Music Pass (Xbox)

Audio

Paid

Medianet

Audio

Paid

Napster

Audio

Paid

SoundCloud

Audio

Paid / Ad Supported

Slacker

Audio

Paid

Spotify

Audio

Paid / Ad Supported

Tidal

Audio

Paid

Tidal

Video

Paid

Vevo on YouTube

Video

Ad Supported

YouTube

Video

Ad Supported

AOL Radio (Powered by Slacker)

Audio

Programmed

Google Radio

Audio

Programmed

Napster

Audio

Programmed

Pandora

Audio

Programmed

Slacker

Audio

Programmed

 

Billboard 200 Streaming Services

Service - Audio/video - Data type

Amazon Music Unlimited

Audio

Paid

Amazon Prime

Audio

Paid

Apple Music

Audio

Paid

Google Play

Audio

Paid

Groove Music Pass (Xbox)

Audio

Paid

Medianet

Audio

Paid

Napster

Audio

Paid

Slacker

Audio

Paid

SoundCloud

Audio

Paid / Ad Supported

Spotify

Audio

Paid / Ad Supported

Tidal

Audio

Paid

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.