Marilyn Manson, morto a 49 anni il co-fondatore Daisy Berkowitz (Scott Putesky)

Marilyn Manson, morto a 49 anni il co-fondatore Daisy Berkowitz (Scott Putesky)

Scott Putesky, chitarrista che insieme a Brian Warner avviò nel 1989 a Fort Lauderdale, in Florida, il progetto Marilyn Manson, è morto all'età di 49 anni in seguito a una lotta durata quattro anni contro un tumore al colon: a darne notizia è la pagina ufficiale delle Jack Off Jill, la band nella quale il musicista aveva militato tra il '97 e il '98 capitanta da Jessicka Addams, che solo qualche giorno fa ha accusato di stupro Twiggy Ramirez, che "incrociò" Putesky in formazione tra il '94 e il '96.

Con un nome d'arte ispirato al personaggio di Daisy Duke del telefilm "Hazzard" e al serial killer David Berkowitz, Putesky fornì a Warner la base musicale per il duo Marilyn Manson & The Spooky Kids, prima incarnazione di quello che poi sarebbe diventato il gruppo di "Mechanical Animals" che nel '93 si vide l'album "The Manson Family Album" rifiutato dalla Warner per dissidi relativi alla produzione. Megliò andò, un anno dopo, con "Portrait of an American Family", primo disco del progetto che aprirà al Reverendo le porte della fama internazionale. Il sodalizio tra Putesky e Warner si interruppe nel '96 durante le session di "Antichrist Superstar", durante le quali - accusò il chitarrista - gli venne distrutta dallo stesso Warner e da Trent Reznor, chiamato in studio in veste di produttore, gran parte del suo materiale, tra le quali una chitarra e il registratore multitraccia col quale vennero registrati i primi demo dei MM.

Terminata l'esperienza con Warner, Putesky iniziò a esibirsi come solista, collaborando per un breve periodo come elemento aggiunto delle Jack Off Jill: nel 1999 il chitarrista raggiunse un accordo extragiudiziale con l'ex collega Brian Waner ottenendo una somma in denaro a titolo di risarcimento di diritti all'epoca non riconosciuti sui diversi brani di "Portrait of an American Family" e "Antichrist Superstar", oltre che alla disponibilità di ventuno brani registrati a inizio carriera come Marilyn Manson & The Spooky Kids. Le canzoni finirono nell'album "Lunch boxes & choklit cows", pubblicato nel 2004, la cui distribuzione fu avversata legalmente dallo stesso Warner.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.