NEWS   |   R'n'B / hip hop / 15/10/2017

La donna che accusa Nelly di violenza sessuale chiede alla polizia di fermare le indagini: 'Crede che il sistema la abbandonerà'

La donna che accusa Nelly di violenza sessuale chiede alla polizia di fermare le indagini: 'Crede che il sistema la abbandonerà'

Karen Koehler, la legale che sta assistendo la donna che ha accusato il rapper Nelly di violenza sessuale, ha fatto sapere che la sua cliente ha chiesto alle autorità americane di abortire le indagini sul caso per paura che il clamore suscitato dalla vicenda le si ritorca contro: "La mia assistita ha chiesto alla polizia di Auburn e all'ufficio del procuratore della contea di King di fermare le indagini su Cornell Iral Haynes Jr", ha spiegato la legale, citando il nome all'anagrafe dell'artista, "Lei non avrebbe mai voluto chiamare il 911 [dopo aver subito violenza, ndr], perché crede che il sistema la abbandonerà. Ecco perché vuole che questa storia finisca".

Le dichiarazioni della Koehler sono state accolte trionfalmente dal team legale di Nelly: "Le sue spericolate accuse, una volta passate al vaglio degli investigatori, si sono rivelate per quello che sono, cioè delle menzogne. Menzogne che hanno provocato a Nelly e alla sua famiglia sofferenze emotive ed economiche", ha dichiarato Scott Rosenblum, uno degli avvocati del rapper, che ha rilanciato, "Suggerirei a Nelly di esigere scuse pubbliche, e di considerare qualsiasi via legale gli sia agibile".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi