Altri 14 milioni di dollari di investimenti per Kobalt, il fatturato raggiunge i 500 milioni

Altri 14 milioni di dollari di investimenti per Kobalt, il fatturato raggiunge i 500 milioni

La società di edizioni Kobalt prevede di fatturare circa mezzo miliardo di dollari durante il corrente anno finanziario, dopo aver raccolto altri 14 milioni di dollari con un nuovo finanziamento. Quest'ultima raccolta di capitale della società guidata da Willard Ahdritz arriva da Section 32, il fondo di capitali americano creato da Bill Maris, già a capo di Google Ventures. Nell'ambito dell'investimento, Maris è entrato a far parte del consiglio di amministrazione di Kobalt.

Questi 14 milioni di dollari si aggiungono ai 75 milioni di dollari raccolti investiti all'inizio dell'anno da Hearst Entertainment, il totale dei finanziamenti di Kobalt nel 2017 è giunto così a 89 milioni di dollari.

Il fondatore e CEO di Kobalt Willard Ahdritz, più o meno due anni fa, preconizzò a Music Business Worldwide che Kobalt avrebbe generato un fatturato annuo di 500 milioni di dollari entro la fine dell’anno finanziario 2017/2018. Ahdritz ora dice a MBW che la società è in corsa per raggiungere questo obiettivo, queste le sue parole:

“Ho sempre fatto quello che ho dichiarato, sin da quando Kobalt ricevette il suo primo investimento. In tutti i round di investimento da allora, gli investitori hanno visto la coerenza e hanno visto che la nostra visione e la nostra strategia era corretta. Questi 14 milioni sono stati probabilmente i più facili da raccogliere perché prima gli investitori avevano bisogno di credere al mio ottimismo sullo streaming quando altre persone sostenevano il contrario. Ora è molto chiaro, come mostra un recente report di Goldman Sachs che è tornata una certa crescita nell’industria musicale. E Kobalt è nel mezzo di questa industria in crescita”.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.