I Lovin' Spoonful licenziano il chitarrista Jerry Yester dopo l'arresto per pedopornografia

I Lovin' Spoonful licenziano il chitarrista Jerry Yester dopo l'arresto per pedopornografia

A seguito del coinvolgimento di Jerry Yester, con tanto di arresto, in una brutta vicenda di pedopornografia risultato di un’indagine condotta dal reparto di criminalità informatica dell’Arkansas, i Lovin’ Spoonful comunicano di avere licenziato il chitarrista che militava nella formazione sin dal lontano 1969.

Questo il comunicato della band: “Siamo traumatizzati dalle gravi accuse formulate nei confronti del nostro chitarrista Jerry Yester. Lui non fa più parte del nostro gruppo. Abbiamo un rapporto da tempo con la Buddy Lee Attractions e continueremo a tenere concerti. Non vogliamo deludere i nostri devoti fan. Con il dovuto rispetto a chi è stato colpito da questa situazione abbiamo cancellato un paio di live e torneremo in tour il 27 ottobre”. Non viene specificato se, e, nel caso, da chi, Yester verrà sostituito all’interno dei Lovin’ Spoonful.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.