Linkin Park di nuovo al lavoro dopo la morte di Chester Bennington

Linkin Park di nuovo al lavoro dopo la morte di Chester Bennington

A distanza di poco più di due mesi dalla morte di Chester Bennington i Linkin Park sono ufficialmente tornati al lavoro: nelle ultime ore la band ha pubblicato sui suoi canali social una foto scattata direttamente in sala prove.

I Linkin Park stanno mettendo a punto il concerto-evento che il prossimo 27 ottobre, sul palco dell'Hollywood Bowl di Los Angeles, li vedrà omaggiare Bennington: con loro ci saranno membri di Blink 182, Bring Me The Horizon, System of a Down e altri gruppi.

La foto dalle prove è stata pubblicata sui social dal bassista Dave "Phoenix" Farrell: "Tornati al lavoro! È bello aver ritrovato i ragazzi", ha scritto il musicista.

Recentemente il gruppo ha annullato i concerti che avrebbe dovuto tenere in Giappone a partire dall'inizio del prossimo novembre: "Stiamo lavorando ogni giorno sul nostro dolore, su come guarirlo, e su come superare insieme questo capitolo della nostra vita senza il nostro amico", hanno fatto sapere i Linkin Park.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.