Adam Ant, da post-punk a new romantic: i suoi successi (1 / 15)

Adam Ant, da post-punk a new romantic: i suoi successi

Nato Stuart Goddard il 3 novembre del 1954, venuto alla ribalta nell’immediato post-punk come leader degli Adam & The Ants, con i quali ha pubblicato tre album (il primo è del 1979, “Dirk wears white sox”), arrivando al grande successo commerciale già con il secondo “Kings of the wild frontier”, confermandolo con il terzo “Prince Charming” e poi diventando solista e rimanendo sulla cresta dell’onda con altri tre album usciti entro la metà del decennio (Friend or foe”, 1982; “Strip”, 1983 e “Vive le rock”, 1985), Adam Ant è stato uno dei personaggi più divertenti della scena britannica a cavallo fra i Settanta e gli Ottanta, incarnando il cosiddetto movimento “new romantic”. Poi è sparito dalla scena, ma ha lasciato un bel numero di singoli di successo, che potete riascoltare nelle prossime pagine.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.