Keith Richards mette in vendita il suo attico a New York

Keith Richards mette in vendita il suo attico a New York

Il chitarrista degli Stones e la moglie Patti Hansen l'hanno acquistato nemmeno tre anni fa, pagandolo circa nove milioni di euro, e dopo averlo ristrutturato e arredato evidentemente se ne sono già stancati, dato che lo rimettono in vendita per dieci milioni di euro. L'attico nel Greenwich Village, che si trova in un palazzo in stile Art Deco in cui hanno abitato anche Brian De Palma e Tim Burton, è arredato in stile minimalista, ma con tocchi di originalità rock'n'roll, come la scritta sulla parete di una delle quattro stanze matrimoniali ( 'You've never too young to rock and roll') e i dischi in vinile usati come quadri. Tre terrazze con vista panoramica sulla Fifth Avenue e sul Washington Square Park, due cabine armadio, quattro bagni, una cucina e un doppio living completano la descrizione dell'attico.
Se siete interessati all'acquisto, potete vedere le fotografie qui.

Keith Richards possiede abitazioni anche nel Sussex, nel Connecticut e nell'arcipelago caraibico di Turks e Caicos.

 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.