'Usare' la musica su Internet: come fare per essere in regola - SIAE Faq, episodio 23

'Usare' la musica su Internet: come fare per essere in regola - SIAE Faq, episodio 23

Non sono solo le grandi piattaforme come YouTube o i digital service provider come Spotify o iTunes a "utilizzare" la musica online. Che siate videomaker, creatori di siti Web o artisti che per qualsiasi ragione abbiano in Internet uno strumento di lavoro fondamentale, vi sarà capitato di usare - o di pensare di usare - della musica per la vostra creazione digitale.

La opere di ingegno viaggiano ormai per lo più in Rete e sono facilmente fruibili, ma non per questo utilizzabili senza rispettare il diritto d’autore, uno strumento sempre al passo con i tempi e che garantisce la libertà di chi crea. Ecco perché le regole per usare musica su Internet ci sono, e sono molto precise.

Quindi immagiamo di postare un video realizzato da noi e di voler usare come commento sonoro un brano del nostro autore, artista o della nostra band preferita. Quali sono i passi da compiere per avere la certezza di aver fatto tutto a regola d'arte - e a norma di legge? Per utilizzare musica sul Web occorre procurarsi una licenza SIAE. Quindi...

 

Come faccio ad ottenere una licenza SIAE per le utilizzazioni su internet?

Molte delle licenze multimediali possono essere richieste ed ottenute, previa registrazione, direttamente online attraverso il portale SIAE “licenze musicali su web e mobile”. La procedura è semplice e veloce. Una volta effettuato l’accesso al portale SIAE con le proprie credenziali, sarà possibile compilare la licenza selezionando, tra le opzioni disponibili, quelle che più si addicono al tipo di servizio che si intende offrire al pubblico. Terminata la compilazione, sarà possibile visionare il riepilogo della licenza e dei compensi da corrispondere. A questo punto, l’utente può accettare il preventivo, oppure può variare i dati introdotti e ottenere un altro preventivo. Il numero di licenza da apporre sul sito e la fattura relativa al pagamento verranno inviate per email entro pochi giorni.

 

Detto ciò, vale la pena approfondire. Le licenze disponibili sono diverse, a seconda delle esigenze del richiedente.

 

La Licenza AWR - Web Radio monocanali consente l'utilizzazione di brani musicali in modalità webcasting audio, per il solo uso privato e personale, senza che sia possibile effettuare una selezione dei brani da parte dell'utente o il downloading.

 

La Licenza AWTV - Web Tv consente l'utilizzazione del repertorio musicale tutelato da SIAE nelle Web TV informative, tematiche e generaliste. Questa licenza non si applica alle Web TV a carattere prevalentemente musicale, né ai servizi di download, né ai servizi che offrono film, telefilm, serie tv, cartoni animati e simili.

 

La Licenza AMCS - musica di complemento e sottofondo - consente l'utilizzazione di brani musicali come sottofondo o complemento sonoro, senza possibilità di downloading, nei siti Web che non contengono pubblicità di terzi e che non diffondono musica come attività primaria. Sono esclusi, ad esempio: Web radio, vendita di suonerie, download di file musicali, ecc.

 

La Licenza AAPF (Autopromozione artisti e produttori fonografici) oppure licenza AAEM (Autopromozione autori ed editori musicali) consente di pubblicare in modalità streaming o downloading le opere musicali appartenenti al repertorio dell'autore, dell'artista o dell'editore titolari del sito, oppure al catalogo del produttore fonografico titolare del sito.
 

La Licenza DD (Digital Delivery) consente agli autori, agli editori oppure agli artisti e ai produttori fonografici l'invio a determinate categorie di utenti (Web radio, emittenti radiofoniche, giornalisti, dj, blogger, agenzie pubblicitarie) di file contenenti opere musicali a titolo gratuito, a fini promozionali, attraverso e-mail o apposita area riservata del loro sito.

Avete trovato la licenza che fa al caso vostro? Bene. A questo punto, legittimamente, vi starete chiedendo...

 

E' sufficiente ottenere la licenza di SIAE per usare la musica legalmente sul mio sito?

No, le Licenze SIAE sono molto chiare su questo punto: nell’autorizzazione, che viene rilasciata in nome e per conto dei titolari del diritto d’autore (autori ed editori), non sono compresi i “diritti connessi” che spettano ai produttori fonografici e agli artisti interpreti ed esecutori per l’utilizzazione, rispettivamente, delle loro registrazioni e delle loro prestazioni artistiche. Per poter effettuare qualsiasi tipo di duplicazione (compreso quello realizzato per il caricamento dei file sul server) utilizzando direttamente o indirettamente registrazioni protette dalla legge è quindi necessario ottenere la preventiva autorizzazione delle case discografiche.

 

Ma se sono stato autorizzato direttamente dagli autori ad utilizzare on line le loro opere, devo comunque rivolgermi a SIAE per le autorizzazioni?

In questo caso va fatta una distinzione: se l’autore non è associato o mandante di SIAE o di Società di gestione estere, l’autorizzazione può essere concessa direttamente dallo stesso autore; se, invece, l’autore è rappresentato da SIAE l’autorizzazione va richiesta a SIAE stessa, a cui è stata affidata in esclusiva la tutela delle opere.

 

Spostiamo la prospettiva dalla parte di chi la musica la crea, e non da chi la usa. In tanti si staranno chiedendo...

Come si svolge l’attività di monitoraggio dei siti Web che propongono al pubblico opere musicali?

SIAE dispone di un Ufficio Controlli che monitora la rete per molteplici scopi. Sia con sistemi automatici, sia con controlli manuali, sia su segnalazione specifica dei soggetti interessati, l'Ufficio Controlli conduce verifiche on-desk e raccoglie la documentazione riguardante gli utilizzi di musica.

In moltissimi casi, a seguito del controllo viene richiesto ai titolari del sito di regolarizzare l’utilizzazione di musica, fornendo anche tutte le informazioni necessarie, sia per e-mail, sia per telefono. Vista l’evoluzione continua e la grande diversificazione nei modelli di business e degli usi di musica nel Web, l’Ufficio assiste i potenziali licenziatari anche nella scelta della licenza più giusta per il tipo di utilizzo.

Quando si tratta di riproduzioni o comunicazioni massive non autorizzate, si raccolgono documenti validi come prova in un eventuale giudizio. Ove opportuno, per le caratteristiche del sito o portale, si procede con la segnalazione alla AGCom.

Leggi tutte le SIAE Faq qui.

Dall'archivio di Rockol - I migliori album tributo del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.