Il manager di Justin Bieber: 'Mi dissero che era irrecuperabile, fu un inferno'

Il manager di Justin Bieber: 'Mi dissero che era irrecuperabile, fu un inferno'

Era il 2007 quando Scooter Braun si imbatté praticamente per caso in un video su YouTube in cui un ragazzino con un frangettone cantava una canzone di Ne-Yo: lo colpì. Braun, che aveva già lavorato per un'etichetta discografica e collaborava con il rapper Laudacris, decise di contattare la madre di quel ragazzino: voleva aiutarlo ad emergere, a farlo conoscere a qualche discografico, facendogli da manager. Quello che successe dopo è cosa nota: quel ragazzino, che si chiamava Justin Bieber, divenne nel giro di poco tempo una delle più grandi star del pop degli anni 2000.

Dischi di platino, milioni di copie vendute in tutto il mondo, tour da tutto esaurito. Poi, ad un certo punto, sono arrivati i guai: aggressioni, minacce, vandalismo, risse, un arresto per guida in stato di ebbrezza. C'è stato un momento in cui l'ex ragazzino con il frangettone era diventato un ragazzo con seri problemi: il suo comportamento era diventato imprevedibile e pericoloso. Per Scooter Braun non deve essere stato affatto semplice stargli dietro, in quel periodo. Il manager lo racconta in un'intervista concessa al Wall Street Journal:

"Fu peggiore di quanto la gente pensasse. Fu un inferno, stava attraversando davvero un brutto periodo. Io ho avuto inconvenienti, altre persone hanno avuto problemi. Era diventato un problema".

Nell'intervista Scooter Braun rivela che alcune personalità dell'industria discografica gli consigliarono di lasciar perdere Bieber, che - secondo loro - era ormai irrecuperabile:

"Alcune delle più grandi personalità dell'industria, persone che avevano investito nella carriera di Justin, mi dissero: 'È andato. Concentrati su qualcos'altro. Quel ragazzo è andato".

Braun, però, è rimasto al fianco della popstar canadese:

"Gli ho fatto una promessa quando aveva 13 anni. Gli ho detto che non lo avrei mai abbandonato. E volevo mantenere quella promessa".

Alla fine, Bieber ne è uscito:

"Penso che abbia visto la parte peggiore di sé e vederlo risorgere è stato incredibile".

Negli ultimi giorni anche un'altra popstar è tornata a parlare di un periodo non molto felice della sua carriera: si tratta di Demi Lovato, da poco tornata sulle scene discografiche con un nuovo album, che in un'ospitata televisiva ha ricordato i suoi problemi con la droga.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.