In Zaire - la recensione di "Visions of the Age to Come"

In Zaire - la recensione di "Visions of the Age to Come"

“Visions of the age to come” è il secondo lavoro degli In Zaire, quartetto space rock psichedelico formato da Claudio Rocchetti, Stefano Pilia, Alessandro De Zan e Riccardo Biondetti, attivo dal 2013. Il nuovo disco del quartetto arriva a ben quattro anni di distanza dal precedente, ottimo, “White sun black sun”, andando a chiudere concettualmente un discorso musicale che ha visto la band affilare il kraut, la psichedelia e i ritmi tribali dell’esordio, confezionando otto pezzi dal sound quadrato ma sempre ricchissimo di suggestioni. Una psichedelia portata avanti a a colpi di riff che la band ormai sa padroneggiare a dovere.

Dischi come questo vanno presi, tenuti tra le mani e osservati per bene. Poi vanno addentati, senza paura. Il primo morso è quello che basta a proiettare la mente nello spazio profondo, quella zona d’ombra che solo viaggiando sulle ali di un certo tipo di rock si può fisicamente esplorare...

 

Leggi la recensione completa di "VISIONS OF THE AGE TO COME" cliccando qui

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.