Eddie Vedder: in California il debutto dal vivo di un nuovo brano, "Share the light" - VIDEO

Eddie Vedder: in California il debutto dal vivo di un nuovo brano, "Share the light" - VIDEO

Il frontman dei Pearl Jam è stato l'indiscusso protagonista dell'Ohana Fest, rassegna dal vivo che ha animato le giornate e le serate di Dana Point, centro sul mare nella contea di Orange, in California: Eddie Vedder, coinvolto anche come organizzatore nel festival, è stato ospite dei set di Liam Finn (durante il quale ha eseguito una cover di "Habit" dei Pearl Jam), Simon Townshend (che l'ha ospitato durante l'esecuzione di "She Asked Me") e Social Distortion (insieme ai quali si è prodotto in un'interpretazione di "Ball and Chain").

Inoltre, il cantate, chitarrista e autore è stato protagonista di un lungo live set da headliner nella serata di sabato, durante la quale ha fatto debuttare dal vivo un nuovo brano, il cui titolo - potenzialmente - potrebbe essere "Share the Light":

Il brano è stato proposto alla platea all'inizio del set: successivamente, nella scaletta di Vedder, hanno trovato spazio le cover di "I’m So Tired" dei Fugazi, "Brain Damage" dei Pink Floyd, "Isn’t It a Pity" di George Harrison e "Falling Slowly" di  Glen Hansard e Markéta Irglová (originariamente inserito nella colonna sonora di "Once" e vincitore di un premio Oscar nel 2008 nella categoria "Miglior brano originale"). Durante la riproposizione dal vivo della cover dei Pearl Jam "Sometimes" Vedder ha modificato un verso per portare un attacco al presidente degli Stati Uniti Donald Trump, cantando "You’re Trump and you got small hands, the orange blends, the challenges you give man".

Il gran finale ha visto il cantante eseguire il classico di Neil Young "Rockin’ in the Free World" insieme a - tra gli altri -  Glen Hansard, Fiona Apple, Liam  Finn, Simon Townshend e David Garza.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.