Duff McKagan (Guns N' Roses): "La canzone più difficile da suonare dal vivo è 'Sweet child o' mine'"

Duff McKagan (Guns N' Roses): "La canzone più difficile da suonare dal vivo è 'Sweet child o' mine'"

Chris Jericho per il suo podcast ‘Talk is Jericho’ ha incontrato il bassista dei Guns N’ Roses Duff McKagan per un’intervista che ha toccato vari argomenti. A seguire riportiamo qualche battuta del musicista della band californiana.

Sul suonare dal vivo i brani di “Chinese democracy”, l’album del 2008 dei Guns N’ Roses al quale non parteciparono né lui né Slash, dice: “E’ fantastico. Axl ci ha messo tutto se stesso nel disco. Penso che per me e Slash sia come una sfida. Come se ci dicessimo, ‘Come facciamo a farle diventare nostre?’.”

Su quale sia per lui la canzone più difficile da suonare dal vivo: “Le piccole parti sono sempre le più impegnative, come quando entra il basso in “Sweet child o’ mine”. Lì non puoi sbagliare. Tutti aspettano quel momento, devi dare il massimo.”

Sul ‘Not in this lifetime tour’ McKagan rivela: “Ogni sera Axl si inventa qualche scherzo o qualcosa di buffo che solo noi possiamo sentire negli auricolari." Jericho chiede a Duff come mai trent’anni dopo “Appetite for destruction” (il disco d’esordio dei Guns N’ Roses pubblicato nel 1987) suona ancora così bene, lui risponde: “Visto che ne sono parte in causa è molto difficile per me rispondere a questa domanda. Io non vedo la band, come la vedono gli altri dall’esterno. Devo dire che quando ho suonato il disco alle prove ho provato una sensazione, come ‘Però questo disco…’. Puoi veramente sentire l’energia e quell’album ha proprio catturato bene quella band.”

Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.