I Wanna Rock all summer: Roger Waters ricostruisce il muro

I Wanna Rock all summer: Roger Waters ricostruisce il muro

Roger Waters ritorna sul luogo del delitto: uno degli show più memorabili della stora del rock si svolge il 21 luglio del ’90 a Berlino: Roger Waters mette in scena l’opera dei Pink Floyd, The Wall, per celebrare la caduta del muro di Berlino. Ma il tour con cui Waters, tra il 2010 e il 2013, fa rivivere quella musica non è da meno: si calcola che la produzione sia costata 60 milioni di dollari, e che gli incassi abbiano superato nettamente i costi: nel 2013 diventa il tour economicamente più proficuo di sempre per un artista solista, facendo scendere dal trono la regina Madonna

Fino al 1990 lo show di “The Wall” era leggendario quanto misterioso. Pochi fortunati avevano assistito alle 31 performance che i Pink Floyd avevano distribuito nel biennio 1980-81. Non c’erano dischi dal vivo, né testimonianze video ufficiali, solo racconti giornalistici, qualche rara fotografia, bootleg dall’audio discutibile. La rappresentazione di “The Wall” era avvolta nel mito. Oltre al concerto di Berlino nel 1990, nel 2000 i Pink Floyd hanno pubblicato il doppio album dal vivo registrato nell’80-81 “Is there anybody out there?”. 

Invece tra il 2010 e il 2013 lo show viene replicato 219 volte. Tutti hanno finalmente la possibilità di sentire canzoni come “Confortably numb” dal vivo nel suo contesto originale.

Caricamento video in corso Link

ROGER WATERS E'​ PROTAGONISTA DI I WANNA ROCK: SCOPRI IL CATALOGO SONY MUSIC CENTURY MEDIA A PREZZO SPECIALE

Accompagnato da una band di undici elementi, compresi quattro coristi maschi e ben tre chitarristi, Waters rinnova i timbri dell’opera, aggiunge qualche passaggio fugace, amplia un pugno di strumentali di qualche battuta.
 Tra il 2010 e il 2013 Roger Waters è riuscito nell’impresa di riproporre la sua opera rock più famosa senza stravolgerla, ma caricandola di nuovi significati. E così la “downward spiral” del protagonista s’è trasformata in una narrazione politica e il muro da simbolo d’incomunicabilità della rock star è diventato metafora ampia e attuale del presente.

 

Ascolta la playlist “I wanna rock all summer”: 16 canzoni indimenticabili per un estate a tutte chitarre:

 

Dall'archivio di Rockol - l'Us+Them tour nella versione outdoor, a Lucca e Roma
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.