Bob Dylan, arriva un documentario sul periodo cristiano: sarà presentato al New York Film Festival

Bob Dylan, arriva un documentario sul periodo cristiano: sarà presentato al New York Film Festival

La regista Jennifer Lebeau ha realizzato un docu-film su uno dei periodi più importanti della carriera di Bob Dylan, quello della "nuova nascita", della conversione del Bardo di Duluth al cristianesimo, che a livello artistico produsse - tra la fine degli anni '70 e i primissimi anni '80 - album come "Slow train coming" del 1979, "Saved" del 1980 e "Shot of love" del 1981.

Il docu-fulm si intitola "Trouble no more" ed è stato relizzato mettendo insieme immagini e filmati dell'epoca: ci sono anche immagini tratte dalle date conclusive del tour del 1979-80 a Toronto e Buffalo. La pellicola sarà presentata in anteprima al New York Film Festival 2017: la 54esima edizione della manifestazione, ospitata dal Lincoln Center, prenderà il via il prossimo 30 settembre e chiuderà il 16 ottobre.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.