Cartaceo addio: il Village Voice continuerà a pubblicare solo sul Web

Cartaceo addio: il Village Voice continuerà a pubblicare solo sul Web

Il Village Voice, storica testata fondata nel 1955 da Ed Fancher, Dan Wolf, John Wilcock e Norman Mailer divenuta una delle voci più autorevoli sul panorama alternativo statunitense, ospitando sulle proprie pagine anche le recensioni di Lester Bangs, considerato tra i padri della critica musicale moderna, dopo 62 anni di attività abbandonerà definitivamente il formato cartaceo per proseguire le pubblicazioni solo online.

"L'aspetto più rilevante del Village Voice non è quello di venire o meno stampato su carta o di uscire una volta alla settimana", ha dichiarato l'attuale proprietario Peter Barbey al Wall Street Journal: "Il Village Voice è vivo, ed è cambiato per riflettere i tempi e un mondo in continua evoluzione. Voglio che la nostra testata rappresenti questo non solo per le nuove generazioni, ma anche per quelle che verranno".

Barbey, dal canto suo, non solo ha annunciato di voler ampliare l'organico, ma anche la copertura editoriale nei vari ambiti culturali entro i quale opera la testata di sua proprietà.

Negli ultimi anni il Village Voice ha visto attenuarsi la concorrenza, pur faticando a far quadrare i conti a causa della distribuzione fisica dei numeri del giornale: il concorrente principale della testata di Barbey, il New York Press, ha chiuso nel 2011, mentre l'Observer, pubblicazione che occupava più o meno la stessa nicchia di mercato, sta vivendo una crisi di credibilità sotto la proprietà del genero dell'attuale presidente degli Stati Uniti, Jared Kushner, che secondo indiscrezioni riferite da più parte ne starebbe meditando la vendita.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.