Quella volta che Ron Wood chiese l'aumento ai Rolling Stones (dopo 17 anni nel gruppo)

Quella volta che Ron Wood chiese l'aumento ai Rolling Stones (dopo 17 anni nel gruppo)

Intervistato dal Guardian, Ron Wood - dal '67 al '69 nel Jeff Beck Group insieme a Rod Stewart, col quale sempre nel '69 fondò i Faces, prima di entrare nel 1975 nei Rolling Stones - ha raccontato di come trovò il coraggio di chiedere alla band di Mick Jagger e Keith Richards un aumento.

Perché Wood, dopo tutto, di quello che viene generalmente considerato il nucleo storico del gruppo - il tastierista Chuck Leavell e il bassista Darryl Jones, benché in formazione rispettivamente dal 1982 e dal 1993, continuano a collaborare col gruppo in qualità di turnisti - resta nell'immaginario dei più l'ultimo arrivato. Anche se lui, dopo quasi mezzo secolo di militanza, fatica a considerarsi tale.

"Sono passati solo quarant'anni", ha scherzato lui col Guardian: "Ho fatto diciassette anni di gavetta prima di chiedere un aumento. Sono andato da loro e gli ho chiesto: 'Non pensate che meriti qualcosa di più?'. E loro: 'Beh, sì. Non pensavamo che ce l'avresti mai chiesto. E chi non chiede non vuole, amico".

Wood ha poi svelato una divertente schermaglia che da anni lo vede protagonista insieme al collega Keith Richards: "E' sempre divertente stare con Keith, ci divertiamo un sacco. Una volta abbiamo iniziato a discutere su chi, di noi due, fosse il chitarrista migliore. Abbiamo chiamato Eric Clapton per avere una risposta, e lui ci ha detto: 'Nessuno. Io sono meglio di voi due".

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.