Quando la star prende il volo: elicottero da 30 milioni di dollari (per 50 minuti di volo) per Jay-Z, 'mile high club' (ma bagaglio perso) per Tommy Lee

Arrivano oggi, lunedì 21 agosto, a stretto giro l'una dall'altra, due notizie relative ad altrettante star recentemente impegnati in due viaggi aerei decisamente fuori dal comune.

La stampa britannica riferisce del regale trasferimento di Jay-Z da Weston Park, nello Staffordshire, a Hyland Park, a Chelmsford, dove il rapper si è esibito negli ultimi giorni ai due eventi gemellati del V Festival. I poco meno di 200 chilometri che separano le due località britanniche non sono sufficienti a giustificare né un volo di linea né un charter, così il Re Mida dell'hip hop ha deciso di fare a modo suo, coprendo la distanza su un Sikorsky S-92, l'elicottero civile più costoso attualmente in commercio (lo stesso modello utilizzato per il trasferimenti del presidente degli Stati Uniti): secondo quanto riportato dal Daily Mail, l'esemplare affittato da Sean Carter per l'occasione sarebbe stato dotato di finiture di lusso, compreso un bagno completo di ogni comfort e mobili di legno pregiato. L'artista ha così raggiunto la location del concerto, dove lo attendevano cinque camerini e trenta guardie del corpo atte a vigilare sulla sua sicurezza.

Meno esclusivo ma non per questo meno divertente è stato il trasferimento da Nassau, nelle Bahamas, a Miami del già batterista dei Motley Crue (e collaboratore del "nostro" Bloody Beetroots) Tommy Lee e della sua attuale compagna Brittany Furlan: durante il volo, della durata di nemmeno un'ora, la coppia ha trovato il tempo per appartarsi nella toilette del velivolo della American Airlines per quella che - stando ad un video diffuso dal sito TMZ - pare un trionfale ingresso nel celebre "mile high club". Non avendo disturbato nessuno, la compagnia aerea - la cui policy a priori non proibisce a due persone di stazionare contemporaneamente nella stessa toilette - non ha emesso alcun bando. Tutto bene? Insomma: se il volo è stato piacevole, l'atterraggio pare sia stato più avventuroso. Arrivati all'area di ritiro bagagli, la Furlan delle sue valige non ha trovato traccia.

"Ho appena preso un volo da 45 minuti tra Nassau e Miami e in così poco tempo la American Airlines è riuscita a perdere il mio bagaglio. Consumatori, attenzione..."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.