Elvis Presley: i fan scandalizzati, da quest'anno per partecipare alla veglia funebre bisogna pagare

Elvis Presley: i fan scandalizzati, da quest'anno per partecipare alla veglia funebre bisogna pagare

Oggi, come certamente sapete, si celebra il quarantennale della morte di Elvis Presley. E come ogni anno dal 1978, primo anniversario della scomparsa del "Re del Rock", a Graceland, ultima dimora di Presley, si sono radunate migliaia di persone per partecipare all'ormai tradizionale veglia funebre.
Ai primi che ieri, tardo pomeriggio del 15 agosto negli Stati Uniti e già l'una del mattino del 16 agosto da noi (l'ora di Memphis, Tennessee, è di sette ore indietro rispetto all'Italia), si sono apprestati a mettersi in coda all'ingresso del cancello di Graceland, con fiori e candele, per poi risalire il viale e passare davanti alla tomba di Elvis per rendergli omaggio, è stato spiegato che quest'anno per poter accedere alla magione è necessario acquistare un braccialetto-pass del costo di 28,75 dollari (poco meno di 25 euro). Il braccialetto, Elvis Week Property Pass, garantisce l'ingresso anche a un nuovo centro museale e di intrattenimento appena finito di allestire.
Graceland è gestita dalla Elvis Presley Enterprises, che ha spiegato:

Per la sicurezza di ciascuno e per garantire che l'evento sia piacevole e significativo per tutti, abbiamo lavorato a stretto contatto con le autorità locali, statali e federali per stabilire nuove procedure analoghe a quelle ampiamente applicate in tutti gli Stati Uniti.

A Graceland transitano 500.000 visitatori l'anno, e quest'anno, appunto nel quarantennale della morte di Elvis, solo fra il 15 e il 16 agosto se ne prevedono fra i 30.000 e i 50.000.
I fan, sorpresi e scandalizzati, hanno reagito inondando i social media di messaggi, molti dei mittenti dei quali assicuravano che non sarebbero più tornati a Graceland.

"Questi che gestiscono Graceland non sono fan di Elvis, sono affaristi, gente che vuole fare soldi" scrive ad esempio Fred Schwarz di Springfield, Illinois.

La Elvis Presley Enterprises è stata istituita dall'Elvis Presley Trust per gestire i propri beni. E' stata interamente di proprietà del Trust e di LIsa Marie Presley, figlia di Elvis, fino al 2005. Oggi è di proprietà di Graceland Holdings, guidata da Joel Weinshanker (Lisa Marie Presley ne possiede attualmente il 15%).
I nuovi edifici sono costati 140 milioni di dollari, hanno sostituito i vecchi stabili che erano in cattivo stato, e ospitano la mostra permanente dei memorabilia di Elvis (automobili, vestiti e altri oggetti personali) oltre a un albergo da 450 stanze. Non mancano, ovviamente, ristoranti e negozi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.