Quella volta che Chuck Berry cacciò dal palco i Rolling Stones

Quella volta che Chuck Berry cacciò dal palco i Rolling Stones

Il Palladium di Los Angeles è strapieno di gente e di entusiasmo. Ci sono i maestri del blues e del rock and roll. Chuck Berry è la stella più attesa, ma dietro le quinte si esalta nel veder passare T-Bone Walker, il suo chitarrista preferito ai tempi della scuola, e addirittura si commuove nello stringere la mano a Big Joe Turner, il leggendario shouter che per primo aveva interpretato “Shake, Rattle and Roll”.

Chuck Berry riconosce tutti. Be’, quasi tutti. Non capisce chi sia quel tipo che è salito sul palco e ha preso il posto del suo chitarrista. Chuck pensa che non è affatto male, ma che il volume della sua chitarra sia troppo alto, così alto che lui stesso fatica a suonare. E lui è Chuck Berry, perdio. Dopo due canzoni, fa segno al musicista che è giunta l’ora di tornarsene tra il pubblico per richiamare il suo chitarrista. Si stupisce molto, Chuck Berry, quando la gente sembra non gradire quell’allontanamento. Terminato il concerto, va dalla sua manager a chiedere chi cazzo fosse quel maleducato che era salito sul palco senza chiedere. E lei dice: “Chuck, hai appena sbattuto fuori scena i Rolling Stones”.

Le Pietre erano andate a omaggiare uno dei loro maestri, Keith Richards era salito sul palco, mentre Mick Jagger e gli altri attendevano un cenno da Chuck per raggiungerlo. Nessuno poteva neanche lontanamente sospettare che Chuck Berry non riconoscesse i Rolling Stones.

Questo aneddoto è tratto da “Rock Bazar”, un libro di Massimo Cotto edito da Vololibero Edizioni e Virgin Radio, che raccoglie 575 racconti tratti dall’omonima trasmissione radiofonica che narra storie vere e leggende, eccessi e follie delle rockstar.

 

Dall'archivio di Rockol - Chuck Berry: dieci cose che (forse) non sai dell'inventore del rock'n'roll
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.