Killers: cover di Muse e Smashing Pumpkins al Lollapalooza - VIDEO

Killers: cover di Muse e Smashing Pumpkins al Lollapalooza - VIDEO

Dopo che la prima giornata, lo scorso giovedì, era stata bruscamente interrotta in serata a causa della tempesta che si è abbattuta su Chicago, ieri il Lollapalooza è ripreso regolarmente. Headliner della seconda giornata sono stati i Killers: la band di Brandon Flowers, che alla fine di settembre tornerà sulle scene discografiche con il nuovo album "Wonderful wonderful", si è esibita in prima serata sul palco principale del festival. E non ha suonato solamente brani tratti dal suo repertorio, ma anche un paio di sorprese.

Nella scaletta del loro concerto al Lollapalooza, infatti, i Killers hanno anche inserito due cover: quella di "Starlight" dei Muse e quella di "Disarm" degli Smashing Pumpkins. Volete sapere come se la sono cavata? Date un'occhiata ai due video che trovate qui sotto...


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.