USA, la fondazione intitolata a Michael Jackson costretta a versare oltre 9 milioni di dollari a Quincy Jones

USA, la fondazione intitolata a Michael Jackson costretta a versare oltre 9 milioni di dollari a Quincy Jones

La fondazione che amministra l'eredità artistica e finanziaria di Michael Jackson è stata costretta da una sentenza del tribunale di Los Angeles a versare a Quincy Jones, lo storico produttore del Re del Pop, 9 milioni e 400mila dollari: il verdetto è l'epilogo di una causa intentata dall'artista di Chicago oltre un anno fa, che ha avuto - come oggetto del contendere - due contratti stretti rispettivamente nel 1978 e nel 1985.

Secondo gli accordi, a Jones sarebbe spettata una porzione di edizioni di tre album di Jackson - i fortunatissimi "Off the Wall", "Thriller" e "Bad" - oltre che della colonna sonora del documentario "This Is It": tuttavia, per una diversa interpretazione dei contratti, la fondazione non avrebbe onorato gli accordi presi, evitando di versare a Jones una cifra - calcolata dal team legale dello stesso produttore - pari a 30 milioni di dollari.

La corte californiana, pur ridimensionando di oltre un terzo l'ammontare della richiesta, ha dato ragione al mago della sala di regia: "Questa causa non ha mai avuto nulla a che fare con Michael", ha spiegato Jones in un comunicato diffuso subito dopo la sentenza, "Ma, piuttosto, con la protezione del lavoro che abbiamo fatto insieme e dell'eredità che abbiamo lasciato coi nostri dischi. Nonostante la cifra riconosciuta dal giudice sia inferiore a quella richiesta, sono davvero grato alla giuria per il verdetto: non la considero solo una mia vittoria, ma una vittoria dei diritti di tutti gli artisti".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.