Andrea Laszlo De Simone, il 'cantautore travestito da band' - VIDEO

Andrea Laszlo De Simone, il 'cantautore travestito da band' - VIDEO

Chi è Andrea Laszlo De Simone? Il comunicato con cui, lo scorso mese, il suo ufficio stampa ci ha informati dell'uscita del suo primo album in studio, "Uomo donna", uscito per l'etichetta indipendente romana 42 Records (per la quale incidono anche I Cani e Cosmo), ce lo presenta così:

Andrea Laszlo De Simone è un'anomalia.
È un solista, prima di tutto.
Ma è anche una band di sei elementi.
Un cantautore travestito da band. Una band travestita da cantautore. Andrea Laszlo De Simone ha un nome, un secondo nome, un cognome e una faccia. 
Cosa che di questi tempi è quasi una rarità. 

Una breve biografia: il cantautore, che a guardare le foto potrebbe ricordare un po' l'Alan Sorrenti degli anni '80, con baffetto e capelli lunghi, comincia a farsi conoscere dai seguaci della scena indipendente italiana negli anni 2000, prima come primo batterista dei Nadàr Solo e poi come membro del tuo torinese Anthony Laszlo (composto insieme a Anthony Sasso, ex chitarrista e cantante dei Milena Lovesick).

L'esordio discografico risale al 2012, anno in cui Andrea Laszlo De Simone pubblica il primo album autoprodotto, "Ecce Homo", e alcuni videoclip: "Solo un uomo", "11:43", "I nostri piccoli occhi".

All’inizio del 2014 incontra alcuni musicisti della scena underground torinese e da mesi di sala prove esce una vera e propria band: Damir Nefat (chitarra), Daniele C (basso e cori), Filippo Cornaglia (batteria), Zevi Bordovach (tastiere) e Anthony Sasso (cori e percussioni).

E proprio con questa formazione il cantautore entra in studio per registrare quello che sarebbe poi diventato "Uomo donna", che noi abbiamo recensito qui e che il comunicato stampa di cui vi parlavamo sopra ci presenta come un disco che mischia la canzone "d'autore" italiana, la psichedelia, Battisti, i Radiohead, Modugno, i Verdena, i Tame Impala, Claudio Rocchi e IOSONOUNCANE. Il disco ha una particolarità: autoprodotto e registrato in presa diretta in collaborazione con il fonico bolognese Giuseppe Lo Bue, è stato successivamente post-prodotto e mixato utilizzando tecniche a cavallo tra l'analogico e il digitale, "fino a creare una sorta di paradosso sonoro che parte dalla canzone italiana anni '70 per arrivare a oggi" (le tracce sono state masterizzate da Andrea Suriani).

L'album è stato anticipato da tre brani, l'omonima "Uomo donna", "Vieni a salvarmi" e "La guerra dei baci", e dai relativi videoclip.

Una curiosità: nei crediti della versione cd e vinile di "Uomo e donna" non compare il nome di uno dei cinque musicisti che accompagnano il cantautore, Damir Nefat. Il motivo? De Simone lo ha spiegato in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook:

"Nella fase finale di questo percorso, impegnato a correggere piccoli refusi nei testi delle grafiche del disco, una disattenzione su un copia incolla ha generato uno degli errori più ingiusti, volgari e fastidiosi che potesse verificarsi e di cui purtroppo ho preso visione solo quando ormai il disco era stato distribuito".

Andrea Laszlo De Simone e la sua band sono attualmente impegnati con il tour in supporto a "Uomo donna": i prossimi appuntamenti li vedranno esibirsi il 28 luglio al Siren Festival di Vasto (in provincia di Chieti), il 29 luglio al Festival delle Arti di Artena (in provincia di Roma), il 30 luglio ad Abano Terme (Padova), il 13 agosto a Noci (Bari) e il 27 agosto a Todays Festival di Torino.

Scheda artista Tour&Concerti Testi
14 set
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.