Linkin Park: dopo la morte di Chester Bennington le vendite e lo streaming si impennano

Linkin Park: dopo la morte di Chester Bennington le vendite e lo streaming si impennano

Non c'è da sorprendersi, succede sempre così: un cantante muore e le vendite della sua musica aumentano in maniera sensibile, talvolta esponenziale. Uno dei casi più interessanti, in questo senso, fu quello di Prince: nei tre giorni successivi alla morte del folletto di Minneapolis, le sue canzoni raggiunsero la bellezza di 2,3 milioni di downloads.
Nielsen Music, società che si occupa del monitoraggio delle vendite di album e canzoni, ha diffuso i dati relativi alle vendite della musica dei Linkin Park negli Stati Uniti in seguito alla morte del frontman della band, Chester Bennington. I dati dicono che le vendite generali di album e canzoni sono cresciute addirittura del 5.332% in un giorno solo: il 20 luglio, giorno in cui è stata resa nota la notizia del suicidio di Bennington, i Linkin Park hanno venduto 21.000 copie dei loro album (il 19 ne avevano vendute meno di 1.000), mentre le loro canzoni hanno totalizzato la bellezza di 90.000 downloads (rispetto alle 2.000 del giorno prima).

L'album che ha venduto il maggior numero di copie è stato l'ultimo, "One more light", pubblicato dalla band appena lo scorso maggio: il disco ha venduto circa 6.000 copie. La canzone più scaricata, invece, è stata la hit "In the end", cavallo di battaglia dei Linkin Park, che da sola ha totalizzato 11.000 downloads.

Nielsen Music ha diffuso anche i dati relativi alle performance della musica dei Linkin Park sulle principali piattaforme di streaming e ha fatto sapere che le riproduzioni delle canzoni e dei dischi della band sono aumentate del 730% in un giorno solo: il 20 luglio le canzoni sono state riprodotte addirittura 12,6 milioni di volte e, anche in questo caso, la più ascoltata è stata "In the end" (con 923.000 riproduzioni - il giorno prima era stata ascoltata appena 107.000 volte).

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.