Luis Fonsi: "Despacito" in Malesia è censurata dal governo come oscena

Luis Fonsi: "Despacito" in Malesia è censurata dal governo come oscena

Musica e censura? E’ ancora possibile nel 2017? La risposta è sì. Giunge notizia che il governo della Malaysia ha messo al bando e all’indice il tormentone 'Despacito' dalle radio e tv statali del Paese a seguito di una denuncia pubblica che giudica osceno il testo (si parla di un rapporto sessuale), questo è quanto riportato dall’ANSA.

Sarà comunque difficile anche per il governo malese rallentare il successo del brano di Luis Fonsi e Daddy Yankee che – notizia uscita in settimana - è già stato ascoltato quasi cinque miliardi di volte su tutte le piattaforme streaming. La messa al bando infatti non riguarda le stazioni private, ma soprattutto non riguarda YouTube e i servizi che offrono musica in streaming, i canali che più hanno contribuito al successo della canzone. Il ministro della Comunicazione della Malaysia, Salleh Said Keruak, ha comunque esortato anche le stazioni radio private a censurare la canzone.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.