Sanremo, procedono le trattative per il rinnovo con la Rai. Il sindaco stoppa l’ipotesi Bonolis: “Il festival rimane all’Ariston”

Sanremo, procedono le trattative per il rinnovo con la Rai. Il sindaco stoppa l’ipotesi Bonolis: “Il festival rimane all’Ariston”

Continuano ad inseguirsi le voci sul prossimo Festival di Sanremo, ma almeno una certezza sembra consolidarsi: la rassegna non traslocherà dall’Ariston. 

Diverse le ipotesi che circolano, e tra queste quella di Paolo Bonolis, da lui stesso rilanciata il 30 giugno con un'intervista ("Non ho preclusioni"). Il conduttore Mediaset è già arrivato in Rai diverse volte (solo due settimane fa per lo speciale Vasco, non senza polemiche). E ha pubblicamente posto come condizione un trasloco dallo storico teatro, per poter ripensare il programma TV.  Rockol, intervistando il conduttore, ne aveva già scritto lo scorso febbraio (“Chissà.... magari se fosse in una sede architettonicamente diversa, con una planimetria differente dal cinema teatro, che permettesse un racconto musicale più contemporaneo…”). Le altre ipotesi sono Fabio Fazio, che ha appena firmato un nuovo contratto con Rai1, e Mika (che ha già smentito, sia in pubblico, sia tramite il suo manager italiano che ha escluso a Rockol che la Rai abbia anche solo avanzato la proposta).

Questa ipotesi di trasloco, nelle ultime settimane, ha fatto infuriare l'amministrazione locale. A fine anno scade infatti la convenzione tra la Rai e il Comune della città, che detiene il marchio della rassegna. Solo lo scorso 9 luglio il sindaco Bianchieri, infastidito dalle voci di trasloco del Festival verso una struttura ad Arma di Taggia, aveva scritto un lungo post su Facebook, che si concludeva con queste parole:

Il Festival rimarrà all'Ariston, checché ne dica qualcuno (a proposito, manca solo che si ipotizzi il prato di San Romolo come sede della nuova location e poi le ho sentite tutte).

E' prematuro oggi parlare di toto-presentatori o ipotizzare nuovi scenari di sviluppo futuro. E' prematuro farlo semplicemente perché ad oggi non esiste ancora una nuova convenzione (quella in essere scadrà a fine anno). Sulle trattative, che procedono tra l'altro molto lentamente, non voglio aggiungere niente in questa fase. Quel che è certo è che il Festival nell'ultimo triennio si è rilanciato alla grande ed io in ogni sede, come sempre, difenderò con forza gli interessi di Sanremo. A oltranza.

 

Dopo questa uscita,  si sta facendo qualche passo in avanti, ma non sui contenuti, solo sulla questione economica. Ieri, Il secolo XIX riportava questa dichiarazione del sindaco.

La trattativa è entrata nel vivo, e ovviamente quello del corrispettivo economico è l’aspetto più delicato e sostanziale. Non entro nel merito delle cifre, dico solo che non siamo lontani da un accordo e che confido che il discorso si possa chiudere entro settembre.


Questo il post del 9 luglio del sindaco della città

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.