Comunicato Stampa: Ken Stringfellow e Cristina Donà a La Casa 139 di Milano

Comunicato Stampa: Ken Stringfellow e Cristina Donà a La Casa 139 di Milano
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

KEN STRINGFELLOW
presenta dal vivo il suo nuovo album
Soft Commands
(Rykodisc / distr. IRD)

giovedì 23 dicembre 2004
MILANO - La Casa 139
(Via Ripamonti, 139)
www.lacasa139.com

Special guest: CRISTINA DONA'

Ingresso 5 Euro (+ tessera) - Posti limitati è consigliata la prenotazione Inizio ore 22,00

Soft Commands, è l’album di KEN STRINGFELLOW frontman dei Posies, nonché componente dei riformati Big Star e componente aggiunto dei R.E.M., oltre che dei Minus 5.
All’inizio degli anni ’90, Ken forma guida The Posies, una delle migliori power pop band del decennio scorso: non solo un fenomeno per adepti e critici estasiati, se è vero che giunti a fine corsa i Posies, svariati musicisti chiesero a Stringfellow di mettersi a lavorare con loro. Il primo fu Alex Chilton, che gli chiese di lavorare dal vivo con i Big Star. Poi fu la volta dei R.E.M. che lo vollero in tour (e poi anche in studio) come corista e musicista aggiunto. Recentemente Ken è diventato componente fisso dei Minus 5 di Scott McCaughey. La verità è che questo artista non ha mai smesso di lavorare con pazienza alla propria personalissima miscela di pop, confezionando l’album della consacrazione uscito lo scorso ottobre per Rykodisc/IRD, Soft Commands.
Nell’album Ken spazia da influenze pop di blue-eyed soul come “Let Me Do” a ballate pianistiche quali “Known Diamond”, passando per riferimenti alla Beach Boys in “When You Find Someone” e finendo nel reggae con “You Become The Dawn”. Oltre ad alcune selezionate apparizioni dal vivo in Europa, Ken pubblicherà due “progetti” di studio completamente nuovi nel 2005 per la Rykodisc: gli album di due band fondamentali della musica americana che si riformano per l’occasione, The Posies e i Big Star.
La data milanese presso La Casa 139 è un’occasione unica per vederlo in azione: concluderà il tour attraverso le più importanti città europee, dove lo ha accompagnato come co-headliner la sua “compagna di scuderia” (e orgoglio della musica italiana Cristina Donà - pubblicata in tutto il mondo da Rykodisc): la Donà, che nelle date attraverso il vecchio continente ha diviso il palco con Stringfellow, a Milano “gli farà visita” eseguendo alcune canzoni in sua compagnia. Un appuntamento, anche per questo, imperdibile.
La prestigiosa rivista inglese Q ha dato il premio del miglior album del 2004 al loro fortunato “Hopes & Fears” (per mesi in cima alle classifiche di tutta Europa ed hanno venduto 3 milioni di copie nel mondo e disco d’oro in Italia) ora, mentre si accingono ad entrare in studio per la registrazione del secondo album annunciano il loro ritorno in Italia
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.